Redazione Paese24.it

Alto Jonio, l’acqua scarseggia. Il sindaco di Rocca Imperiale chiede aiuto al Prefetto

Alto Jonio, l’acqua scarseggia. Il sindaco di Rocca Imperiale chiede aiuto al Prefetto
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Giuseppe Ranù, sindaco di Rocca Imperiale

Giuseppe Ranù, sindaco di Rocca Imperiale

Manca l’acqua nei comuni di Rocca, Montegiordano e Roseto: il sindaco Giuseppe Ranù scrive al Prefetto ed alle autorità di bacino sia della Calabria che della Basilicata chiedendo un’integrazione della dotazione idrica in partenza dal “ripartitore” di Nova Siri (MT) che, attingendo il prezioso liquido alla diga del Sinni, assicura l’approvvigionamento idrico ai suddetti comuni. «L’evidente sofferenza idrica, causata – scrive l’avvocato Ranù alle autorità in indirizzo – dal contenzioso esistente tra la Regione Basilicata e la Sorical, sta ingiustamente stremando le comunità locali che vivono da giorni il dramma della carenza dell’acqua. A fronte del disagio causato alle popolazioni locali ed ai turisti – aggiunge il sindaco Peppe Ranù – si sollecitano gli enti in indirizzo a provvedere all’integrazione ed all’erogazione dell’acqua a favore dei comuni interessati. In difetto, – conclude il primo cittadino di Rocca rivolto al Prefetto Tomao – voglia S.E. sin d’ora fissare un incontro istituzionale per le determinazioni urgenti e conseguenti».

 Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *