Redazione Paese24.it

Corigliano si ispira al Salento: arriva la “Notte della Taranta”

Corigliano si ispira al Salento: arriva la “Notte della Taranta”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il manifesto della kermesse coriglianese "La Notte della Taranta"

Il manifesto della kermesse coriglianese “La Notte della Taranta”

Nell’estate coriglianese arriva una vera novità. Già gettonata in tante altre piazze, soprattutto nella sua patria del Salento, anche in riva allo jonio coriglianese è stata indetta la prima edizione “Notte della Taranta”. Presso il “Quadrato Compagna”, a Schiavonea, sabato 2 agosto 2014, dalle  21.30, prenderà il via una serata sui generis, organizzata e griffata dall’associazione “Musica Oltre le Barriere by Francesco Verardi” in sinergia con Edicolè Benvenuto, Pucci e con varie collaborazioni come  l’associazione culturale “Delfinea” di Maria Golluscio ma non solo. Nel Palazzo delle Fiere, il Quadrato che fu del Barone Luigi Compagna, teatro naturale per tali eventi  popolari avrà luogo un iniziativa molto attesa. Presente per l’evento il gruppo internazionale musicale Antonio Grosso e le “Muse del Mediterraneo” . Team che anima tante serate calabresi e che nel mese di maggio è stato protagonista in Australia, mentre nei prossimi giorni di agosto volerà a Toronto in Canada. Con numerosissimi fan, Antonio Grosso e le “Muse del Mediterraneo” sono quasi tutti  insegnanti di componenti: organetto, chitarra, tamburo, strumenti popolari antichi come la Lira Calabrese ma ovviamente insegnano a ballare la Taranta.

“La manifestazione – si legge nella nota – nasce dalla voglia di far riscoprire le nostre tradizioni artistiche popolari, strumenti popolari compresi come l’organetto, la chitarra battente che confluiscono nel ballo della Taranta”. Presenti una serie di stand enogastronomici tra vino, latticini di bufala, pesce fritto confetture e tanti prodotti tipicamente calabresi nonché stand della birra, frutta e tanto altro. Come media partner Cometa Radio e TeleA1 mentre l’evento è stato sostenuto da diversi generosi sponsor. Nell’arco della serata spazio alla riffa: con in palio un week- end benessere  come primo premio, una cesta di prodotti calabresi da parte degli stendisti presenti al Quadrato come secondo e terzo un casco. All’interno anche esposizione di auto per diversi altri momenti,con l’augurio di partire con la prima edizione per poi far divenire l’evento una tappa fissa dell’estate coriglianese, magari con maggior sostegno anche delle istituzioni. La presenza del pubblico, non solo coriglianese, è attesa e non mancherà per un iniziativa che potrebbe offrire nuove risorse alla città e al comprensorio. D’altronde, seppur coriglianese d’adozione, una Notte della Taranta e della Pizzica non poteva che partire da un salentino doc come il professore Verardi.

Cristian Fiorentino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *