Redazione Paese24.it

Domenica di fuoco. I piromani bruciano l’Alto Jonio

Domenica di fuoco. I piromani bruciano l’Alto Jonio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
L'incendio di Plataci

L’incendio di Plataci

Attacco all’Alto Jonio nella penultima domenica di agosto. Complice il caldo e il vento, forte a tratti, il fuoco è divampato in più punti del territorio quasi sistematicamente. Da Oriolo a Plataci, da Trebisacce al ponte tra Francavilla e Civita. Inutile girarci attorno, dietro c’è indubbiamente la mano dell’uomo, di un uomo codardo e con evidenti problemi psichici che decide di mandare in fumo ettari di macchia mediterranea.

Le fiamme sono divampate stamattina attorno alle 11.30 in contrada “Porcara” nel comune di Oriolo con il canadair che si riforniva nella vicina diga di Senise per sputare acqua sulle lingue di fuoco. Intanto dal costone lungo il torrente Saraceno il fuoco saliva rapidamente sino al comune di Plataci: anche qui il Canadair in azione con un compito arduo viste le raffiche di vento, che se da una parte ha incoraggiato i surfisti che nel tratto di mare sotto la “Torre di Albidona” davano spettacolo, dall’altra parte incoraggia anche i piromani. C’è però da dire che questi criminali (le statistiche parlano del 99% degli incendi appiccatti dalla mano dell’uomo) sono agevolati dall’incuria in cui versano i terreni tra le sterpaglie, che si trasformano in benzina per le fiamme.

aaaAttorno alle 19.30 le fiamme hanno fatto capolino, crescendo sempre di più, anche sotto il viadotto “Pagliara” di Trebisacce, con il fuoco che ha lambito anche alcune abitazioni. Mentre scriviamo le squadre AIB (Anti Incendio Boschivo) della Regione sono al lavoro così come i Vigili del Fuoco competenti.

Pericoloso incendio anche lungo il costone nei pressi del ponte sul fiume Raganello, prima di intraprendere i tornanti che conducono prima a Civita e poi a Castrovillari. Qui le fiamme attorno alle 22 erano quasi giunte sulla strada con la seria possibilità di frenare il traffico di auto, elevato per via del ritorno dalle località joniche di mare.

Le autorità competenti invitano i cittadini a contattare con urgenza nel caso di avvistamento di incendio i seguenti numeri: 115 (Vigili del Fuoco); 1515 (Corpo Forestale dello Stato); 800496496 (Regione Calabria).

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *