Redazione Paese24.it

Teatro, riconoscimento FITA alla compagnia “Carnem Levare” di Scalea

Teatro, riconoscimento FITA alla compagnia “Carnem Levare” di Scalea
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il Presidente provinciale della FITA Antonio Maria D'Amico premia il regista della Compagnia  Francesco Casella (Foto Antonio Le Fosse)

Il Presidente provinciale della FITA Antonio Maria D’Amico (a destra ) premia il regista della Compagnia Francesco Casella (Foto Antonio Le Fosse)

Prosegue il tour della FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori) in giro per i comuni dell’intera Provincia di Cosenza per premiare le diverse compagnie teatrali amatoriali operanti nel territorio. Il dottor Antonio Maria D’Amico (neo-eletto presidente provinciale della FITA ), accompagnato dal dott. Antonio Le Fosse (Addetto-Stampa), ha consegnato una targa di riconoscimento, in occasione della rassegna teatrale “AMATEATRO” di Fagnano Castello, alla compagnia teatrale “Carnem Levare” di Scalea. Una compagnia nata nel 2007 con lo scopo di portare avanti gli usi e le tradizioni del proprio luogo di origine, recitando in vernacolo calabrese. Soddisfatto il regista e direttore artistico della compagnia teatrale operante nel tirreno cosentino, Francesco Casella, il quale ha dichiarato “Siamo orgogliosi di ricevere una targa di riconoscimento dalla Fita e ringrazio il dott. Antonio Maria D’Amico e il dott. Antonio Le Fosse per la presenza nella città di Fagnano Castello dove, per l’occasione, abbiamo portato in scena la commedia brillante dal titolo: A Gatta i Don Cesare. Questo premio, oltre a gratificare i nostri innumerevoli sacrifici, ci inorgoglisce e ci sprona nel portare avanti la nostra passione per il teatro amatoriale. Un riconoscimento, quello della FITA, che voglio condividere con tutta la compagnia teatrale formata da: Elena Stummo (regista e direttore artistico), Adelina Carrozzini (attrice),Francesco Ferraro (attore), Gaetano Zuccarello (attore), Gaetano Oliva (attore), Giacomo Perrotta (attore), Giovanni Le Rose (attore), Giuseppe Galiano (attore), Maria Stella Tenuta (attrice), Marianna Assunta Ferraro (attrice), Mattia Mazzei (attore), Mattia Pisciotta (attore), Nicolino Errico (attore), Rossella Ominelli (attrice), Zaccaria Errico (attore), Domenico Angona (attore), Antonio Prospato (attore), Pierpaolo Risoli (attore), Pasquale Manco (attore), Teresa Angona (attrice), Carla Benvenuto (truccatrice), Salvatore Bernardo (tecnico), Francesco Guerrera (attore) e Salvatore Chimenzo (attore), con i quali ci accomuna, da molti anni, la grande passione per il teatro amatoriale e non solo.” Da sottolineare, tra l’altro, l’eccezionale perfomance artistica della compagnia “Carnem Levare” che, al termine dello spettacolo, ha ricevuto, meritatamente, lunghi applausi ed ampi consensi di critica dal numeroso pubblico seduto sulle gradinate.

Si è assistito, dunque, ad una commedia brillante, di circa un’ora, recitata interamente in vernacolo calabrese e che ha divertito quanti hanno affollato l’anfiteatro del piccolo comune cosentino. Bravi tutti gli attori entrati in scena che, nei loro rispettivi ruoli, hanno dimostrato una consolidata preparazione artistica, inserendo nel cast anche alcuni giovani. Un dato di fatto, quest’ultimo, che è di fondamentale importanza per  avvicinare le nuove generazioni al teatro e con essi riuscire a creare quelle sinergie essenziali per portare avanti, anche in futuro, la culturale teatrale in Calabria. Straordinaria, infine, l’accoglienza, da parte degli amministratori locali e dall’Associazione culturale “I Litrari” di Fagnano Castello, riservata ai delegati della FITA.

 

 

Antonio Le Fosse

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *