Redazione Paese24.it

Castrovillari, «Salvaguardiamo l’ambiente. Così possono nascere nuovi posti di lavoro»

Castrovillari, «Salvaguardiamo l’ambiente. Così possono nascere nuovi posti di lavoro»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Riceviamo e pubblichiamo

Il numero dei giovani anche laureati e diplomati, che a Castrovillari, non ha e non trova lavoro, come è noto, è drammaticamente alto. Per queste ragioni, in vista delle prossime elezioni per la elezione del Sindaco e del Consiglio comunale, proviamo a ragionare sulle seguenti proposte.

Castrovillari

A Castrovillari, l’attuale Amministrazione Comunale, anche se con circa 14 anni di ritardo (la relativa normativa risale al 1997), grazie al contributo del precedente governo Regionale, ha avviato, finalmente, la raccolta differenziata (meglio tardi che mai), però, mancano le politiche relative al riuso, al riciclo e alla riduzione a monte della quantità di rifiuti prodotti, ecc.. Con l’attuazione di queste politiche e la gestione integrata dei rifiuti solidi urbani (RSU) nel suo complesso, come è stato dimostrato da autorevoli ricercatori,  si possono creare nuove occasioni di lavoro. Le politiche relative alla gestione integrata dei rifiuti, possono e devono essere attuate di concerto con gli altri comuni del territorio che, peraltro, hanno già avviato da alcuni anni la raccolta differenziata. Altre politiche che porterebbero lavoro a Castrovillari per giovani architetti, ingegneri, altri professionisti, ecc., sono quelle che, alla luce della nuova normativa relativa alla pianificazione urbanistica e ai nuovi strumenti, puntano al recupero anche in senso abitativo delle tante case sfitte e non utilizzate in particolare nel centro storico.

Il recupero dell’esistente, oltre a dare lavoro alle imprese edili e a nuove maestranze e professionalità, permetterebbe di ridurre l’espansione selvaggia della città e il relativo consumo sproporzionato di suolo. Le politiche per la cura del verde pubblico esistente e l’aumento delle superfici a verde pubblico dentro la città creano nuovi posti di lavoro e, anche qui sia di lavoro intellettuale per giovani agronomi, forestali, architetti, naturalisti, ecc., che di lavoro manuale. Per le stesse figure professionali, un’altra grande occasione di lavoro sono gli orti urbani sia dentro la città che in aree limitrofe. Per la fertilizzazione degli orti urbani, tra l’altro, può essere utilizzato l’umido proveniente dalla raccolta differenziata dopo opportuno compostaggio da realizzarsi non necessariamente con processo industriale.

Luigi Gallo

Altri nuovi posti di lavoro si possono attivare con le politiche per la bonifica di siti inquinati prossimi alla città e il recupero e la valorizzazione naturalistica-ambientale di alcune aree limitrofi alla città come per esempio “la valle del coscile, ecc. che sono ricche di biodiversità naturale e agricola che rischia di estinguersi, il riferimento normativo è sia nazionale che regionale (Legge Quadro sulle aree protette n. 394/91 e successive modifiche e integrazioni, L.R. sulle aree protette) e, come le altre politiche citate, anche per questi interventi vi è la possibilità di accesso a finanziamenti pubblici.

Alcune scuole di secondo grado come l’Istituto Alberghiero, l’Istituto Tecnico Industriale, ecc., offrono una formazione specialistica per i giovani non solo di Castrovillari ma anche di altri comuni del territorio del Pollino, che può e deve avere una ricaduta occupazionale qui nel nostro territorio con l’attuazione di politiche finalizzate alla valorizzazione e al rilancio delle nostre peculiarità. Castrovillari è sull’itinerario turistico del grande sito archeologico di Sibari e degli altri importanti siti dell’antica Grecia, quindi non possono mancare le politiche riguardanti questa peculiarità che portano a nuovi posti di lavoro per giovani laureati in  materie umanistiche in particolare per i giovani in possesso delle nuove lauree istituite dall’Università della Calabria ed altri titoli di studio. Il tutto, non può essere scollegato dall’assoluta eccellenza dei prodotti agricoli e dalla gastronomia locale. Inoltre, da questo punto di vista, la città di Castrovillari, è vantaggiosamente situata tra il territorio del Parco Nazionale del Pollino e  quello della pianura di Sibari, due aree di grande valore economico e sociale anche se per aspetti diversi. In conclusione, l’attuazione di queste politiche elencate, da parte del nuovo governo della città, porterebbe ad un elevato numero di nuovi posti di lavoro per i giovani a Castrovillari. 

Luigi Gallo, agronomo e dottore di ricerca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *