Redazione Paese24.it

Nuovo Ospedale Sibaritide, cauta soddisfazione tra la cittadinanza

Nuovo Ospedale Sibaritide, cauta soddisfazione tra la cittadinanza
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

ospedaleSoddisfatti gli abitanti dell’intera area-urbana: “Rossano-Corigliano,” anche quelli più scettici, nell’apprendere la notizia della stipula del contratto riguardante la realizzazione del nuovo Ospedale unico della Sibaritide che, come è noto, sorgerà in Contrada Insiti sulla S.S. 106 tra il comune ausonico e quello bizantino. La spesa complessive è di Euro 143.921.997,42 con un contributo pari ad Euro 102.710.928,33 di risorse pubbliche e di Euro 41.211.069,09 di risorse private. I lavori, dai dati presentati dai tecnici della “Tecniss” di Catania (azienda aggiudicataria dell’appalto), dovranno essere ultimati entro gennaio 2018. Il futuro nosocomio prevede in tutto 334 posti letto di degenza. Per quanto riguarda i servizi di diagnosi e cura il progetto prevede: blocco operatorio (8 sale), blocco parto (3 sale), 43 ambulatori di primo e secondo livello, 2 sale di endoscopia e per i servizi di diagnostica, 2 Tac, 4 RX, 1 Mammografia, 1 Ortopantomografo. Un’opera importante che, una volta ultimata, dovrà garantire una sanità migliore ed efficiente ai numerosi utenti dell’intera fascia jonica cosentina. Gli abitanti dell’intera area-urbana e non solo, oltre ad essere soddisfatti per la stipula del contratto che prossimamente darà il via ai lavori, si augurano che il nuovo Ospedale unico della Sibaritide possa garantire servizi efficienti a tutti gli utenti del territorio in modo tale da evitare, dal 2018 in poi, i cosiddetti “viaggi della speranza” in altre strutture ospedaliere del centro-nord Italia.

Antonio Le Fosse

Share Button

2 Responses to Nuovo Ospedale Sibaritide, cauta soddisfazione tra la cittadinanza

  1. Domenico Pittino 2014/09/13 at 08:06

    della serie
    STORIA INFINITA DI MALASANITA’

    <>.

    BUONA INIZIATIVA, ma c’è tanto da dire, e mi riservo un mio commento più puntuale in altra occasione.
    Domenico Pittino IDM CALABRIA

    Rispondi
  2. Domenico Pittino 2014/09/13 at 08:09

    della serie
    STORIA INFINITA DI MALASANITA’

    … e così fu che Nocara, Canna, Oriolo, Castroregio, Farneta, ecc. ecc. …sui allontanarono definitivamente dalla possibilità di arrivare il prima possibile presso un presidio ospedaliero.

    BUONA INIZIATIVA, ma c’è tanto da dire e mi riservo di farlo in altra occasione.

    Domenico Pittino
    IDM CALABRIA

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *