Redazione Paese24.it

Trebisacce, il sindaco replica a Cavallo: «Deve rispondere anche lui sui debiti ereditati»

Trebisacce, il sindaco replica a Cavallo: «Deve rispondere anche lui sui debiti ereditati»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

aaaIl sindaco di Trebisacce Franco Mundo, a nome dell’esecutivo da lui presieduto, pur avendo precisato di non voler alimentare polemiche e di non voler tappare la bocca all’Opposizione, risponde con una dura reprimenda al consigliere di Minoranza Davide Cavallo che «continua a scrivere con il chiaro intento di ingannare i cittadini» e afferma di voler rispondere solo per chiarire i fatti ai cittadini «che in realtà sono i primi fruitori e finanziatori delle manifestazioni estive. Già in partenza – scrive il sindaco Mundo – abbiamo dichiarato di voler accogliere le proposte artistiche e culturali locali, non solo per l’impossibilità di sostenere iniziative particolarmente esose, quanto per la scelta di valorizzare gli artisti ed i talenti locali». Poi il sindaco snocciola uno a uno gli eventi estivi che a suo dire hanno coinvolto i bambini, i giovani, gli adulti, gli anziani e anche gli immigrati. «Cavallo mente, e sa di mentire, – tuona il primo cittadino – quando afferma che il programma è stato svolto solo dalle associazioni, trascurando di dire che tutto ciò è frutto  della sinergia con l’amministrazione comunale che si è accollato l’onere economico e la  predisposizione dei servizi. Sicuramente la riuscita di alcune manifestazioni lo ha infastidito, ma dovrà farsene una ragione». Poi Mundo esplicita le spese: 30mila euro in tutto, mentre l’esecutivo precedente ne spendeva 100mila, con prestazioni artistiche a suo dire mai pagate tant’è vero che ancora oggi alcuni artisti bussano al comune.

PUBLICALABRIA«Sicuramente Cavallo queste cose non le sa, perchè la sua presenza al Comune era molto sporadica, tanto è vero che del suo passaggio non c’è traccia, ma certamente dovrà risponderne in sede di riconoscimento dei debiti». Poi Mundo torna a sottolineare l’aumento delle presenze turistiche che sicuramente sono state incoraggiate dalla Bandiera Blu, che è stato uno strumento di grande traino e attrazione. «Si è preferito investire in servizi e in attività collaterali per offrire una città più bella, pulita e un mare splendido, mentre lui forse era abituato a investire i soldi dei cittadini in canti e balli. Comunque stia sicuro che le idee non mancano, ma si è preferito contenere le spese perché andiamo incontro ad un autunno caldo sotto l’aspetto finanziario e tributario e la gente non avrebbe compreso! … La verità è – conclude l’avvocato Mundo – che le critiche esposte da Cavallo ci fanno comprendere ancora di più la sua inadeguatezza politica e amministrativa… per cui tante volte è meglio tacere che parlare a vanvera».

Pino La Rocca

ALL’EDICOLA ACCATTATO DI TREBISACCE PUOI TROVARE PAESE24 MAGAZINE DI SETTEMBRE – SOLO 1 EURO!!!

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *