Redazione Paese24.it

Villapiana, acceso Consiglio Comunale. Tra spiegazioni, scuse e parcheggi chiacchierati

Villapiana, acceso Consiglio Comunale. Tra spiegazioni, scuse e parcheggi chiacchierati
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Cons. VillapianaFinita l’estate e la vacanza amministrativa si torna tra i banchi…del consiglio comunale ed è subito bagarre, a Villapiana, perché l’Opposizione incalza e i temi del confronto sono tanti, e qualcuno anche scabroso. Come per esempio il chiarimento “dovuto” ai cittadini da parte del sindaco Montalti salito in questi giorni agli onori della cronaca per un presunto coinvolgimento giudiziario all’attenzione della DDA di Reggio Calabria all’epoca in cui era commissario dell’Asl di Locri. C’era molta attesa e una folla di curiosi in aula, ai quali il sindaco ha ribadito, in apertura, quanto espresso sulla stampa e cioè la sua completa estraneità in un procedimento nel quale ha detto di non essere imputato ma di ritenersi parte lesa. Archiviato questo preambolo l’avvocato Montalti, unico portavoce di una Maggioranza abbastanza silente, si è difeso da par suo dalle punzecchiature della Minoranza espresse per lo più dall’ex sindaco Luigi Bria e dall’ex assessore Felicia Favale. La prima interrogazione ha riguardato una vicenda personale relativa alla campagna elettorale, nel corso della quale avrebbe subito una pesante aggressione verbale da parte dell’attuale assessore Lo Giudice ed ha preteso le scuse formali per…chiudere la pratica. Dopo uno spigoloso confronto, grazie alla sapiente mediazione del sindaco, i due ex compagni di cordata si sono stretti idealmente la mano.

ORDINA ADESSO I TUOI CALENDARI, LE TUE PENNE, I TUOI GADGET. E RISPARMI....

ORDINA ADESSO I TUOI CALENDARI, LE TUE PENNE, I TUOI GADGET. E RISPARMI….

L’altra interrogazione ha riguardato “il chiacchierato parcheggio” allestito durante l’estate al Lido, rispetto a cui Bria ha chiesto di sapere, visto che a suo dire ha trovato traccia nella carte, chi l’ha gestito, a che titolo, soprattutto quanto si è incassato e perché non è stato fatto lo stesso allo Scalo. Il sindaco Montalti ha difeso la scelta operata, a suo dire molto gradita ai turisti, ha detto che l’anno prossimo l’esperienza sarà ripetuta allo Scalo e sarà anche quella necessariamente a pagamento, «anche perché – ha ammonito il sindaco – i servizi costano e qualcuno deve pur pagare». Altro discorso accidentato è stato quello sollevato dalla Favale riguardo alla piscina, ritenuta da tutti un “fiore all’occhiello”, che aprirà i battenti lunedì prossimo, si spera con gli standard qualitativi della gestione della municipalizzata BSV. Archiviato il lungo prologo, il consiglio ha approvato, sempre all’unanimità, tutti i punti all’o.d.g ed ha eletto Rita Portulano come vice-presidente del consiglio e inoltre Gennaro Zito, Rosa Lina Maria Motta, Felicia Favale e Ilaria Costa nella commissione per i Servizi sociali.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *