Redazione Paese24.it

Trebisacce, il Pd e la solita “guerra” in casa. Anzi sul web

Trebisacce, il Pd e la solita “guerra” in casa. Anzi sul web
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

P. De MarcoIl Partito Democratico di Trebisacce fotocopia di quello nazionale e, in questa fase, anche di quello regionale: i suoi iscritti, piuttosto che confrontarsi tra loro nelle sedi opportune e semmai entrare in contraddittorio con gli avversari politici, pensano, utilizzando soprattutto il web, a litigare tra loro dando all’esterno una pessima immagine del partito. Vero è che tutto il mondo è paese e che sullo sfondo c’è la dialettica politica delle prossime “regionali” ma la cosa non depone bene e legittima il dubbio che le due anime presenti nel partito non si siano mai fuse. A smorzare i toni e cercare di portare tutti alla ragionevolezza, è intervenuto il segretario cittadino Piefrancesco De Marco (nella foto) «Ritengo che ognuno abbia il diritto di esprimere il proprio pensiero e nessuna opinione è stata mai censurata ma il “gruppo PD sul web – ha scritto l’avvocato De Marco – è nato per informare e promuovere la discussione, anche critica, ma da qui a trasformare questa pagina in un continuo stillicidio contro il partito ce ne passa.

ORDINA ADESSO I TUOI CALENDARI, LE TUE PENNE, I TUOI GADGET. E RISPARMI....

ORDINA ADESSO I TUOI CALENDARI, LE TUE PENNE, I TUOI GADGET. E RISPARMI….

Poiché si tratta di un gruppo “aperto” a cui può accedere chiunque, chi legge non si fa una grande opinione del partito, che sembra in preda ad veri e propri ultras che inneggiano a tizio denigrando caio (il segretario nazionale, quello regionale, l’on. Covello… Mi chiedo, ad esempio, – spiega De Marco – l’utilità di dare risalto alla notizia dell’indagine nei confronti del padre di Renzi. Che c’entra il segretario con un’indagine (non una condanna!) sul di lui padre? Questo per dire – aggiunge il segretario del PD facendo come esempio le critiche all’on. Covello – che le eccessive generalizzazioni fanno torto alle intelligenze di chi scrive e di chi legge… Inviterei quindi tutti quanti alla pacatezza, – ha concluso l’avvocato De Marco – a collaborare per il bene del partito e per l’unità interna, nel reciproco rispetto delle diversità di opinioni e di posizioni, ricordando che non siamo due o tre partiti, ma un unico partito.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *