Redazione Paese24.it

A Crosia debutta il “bilancio partecipato”: Giunta e residenti a confronto sul futuro economico della città

A Crosia debutta il “bilancio partecipato”: Giunta e residenti a confronto sul futuro economico della città
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Un momento del "bilancio partecipato"

Un momento del “bilancio partecipato”

E’ andato in scena nella giornata di sabato 27 settembre, presso la sede della delegazione comunale di Mirto, il primo “bilancio partecipato” del comune di Crosia. L’iniziativa, denominata “Condividere… per crescere insieme”, si è tenuta alla presenza della Giunta, dei tecnici dell’ufficio finanziario, dei consiglieri comunali e di una nutrita platea di cittadini che, attraverso questa iniziativa voluta e promossa dall’esecutivo, hanno potuto confrontarsi con gli amministratori sulle tematiche economiche e finanziarie che interessano la comunità crosiota.

«Il bilancio 2015 – ha spiegato il sindaco di Crosia, Antonio Russo – che contiamo di poter approvare entro i primi tre mesi del nuovo anno, evitando il paradosso di liquidare un previsionale alla fine della sua stessa previsione, lo costruiremo insieme alla nostra gente. Il coinvolgimento e la partecipazione di una cittadinanza attiva è uno dei punti fermi del nostro programma elettorale che non vogliamo in alcun modo disattendere. Rendere tutti partecipi delle spese, delle entrate e più in generale delle risorse del nostro Comune, ritengo sia un passaggio democratico essenziale, soprattutto nel momento attuale che vede gli enti locali sempre più costretti a far fronte da un lato alla crisi economica che sta colpendo famiglie e aziende, e dall’altro alla continua riduzione di trasferimenti da parte dello Stato. Ecco perché è auspicabile – ha continuato il primo cittadino – che la cittadinanza contribuisca al riequilibrio di questa paradossale sperequazione tra entrate e uscite. Partecipare alla vita amministrativa del nostro comune, è un diritto-dovere di tutti e momenti come quello di sabato contribuiscono a formare una più solida coscienza civica attraverso il massimo concetto democratico della cittadinanza attiva. Noi politici siamo stati delegati a tracciare le linee guida per amministrare il nostro paese, ma per rendere quanto più efficaci le misure e le scelte c’è bisogno del contributo fattivo di tutti, non solo nel rispettare le regole ma, soprattutto – ha concluso Russo – nel saper gestire le risorse».

Diversi i cittadini che durante il momento di dibattito hanno interagito con gli amministratori , dopo aver ascoltato attentamente le relazioni tecniche dell’assessore al bilancio Graziella Guido e del responsabile del settore finanziario Simona Curia sulle tematiche di bilancio e dell’assessore ai lavori pubblici Saverio Capristo che ha illustrato invece il piano triennale delle opere pubbliche.

 Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *