Redazione Paese24.it

Marano Marchesato, amministratori locali ricattati per assunzioni “clientelari”

Marano Marchesato, amministratori locali ricattati per assunzioni “clientelari”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

aaaDalle prime ore di oggi 15 ottobre, è in corso una operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza per l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cosenza nei confronti di tre soggetti ritenuti responsabili di “tentata estorsione in concorso”. Il provvedimento è scaturito dagli esiti investigativi acquisiti dal Reparto Operativo congiuntamente alla Compagnia di Cosenza, coordinati dal Procuratore GRANIERI e dal Sostituto Procuratore TRIDICO, a seguito di una serie di atti intimidatori perpetrati in Marano Marchesato (CS) nella notte tra il 06 ed il 07 maggio 2014, ai danni dei locali Sindaco, Vice Sindaco e Assessore comunale. L’operazione “The end of game” ha permesso di riscontrare come gli atti intimidatori siano stati posti in essere per costringere i citati Amministratori pubblici ad assumere presso il Comune di Marano Marchesato o presso un centro commerciale gestito dal Vice Sindaco 5 persone legate per parentela o vicinanza ad esponenti contigui a cosca locale.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *