Redazione Paese24.it

Francavilla, la poesia “U chiuvu” di Antonio Natale trionfa al Festival del Dialetto di Calabria

Francavilla, la poesia “U chiuvu” di Antonio Natale trionfa al Festival del Dialetto di Calabria
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Prestigioso riconoscimento per Antonio Natale, scrittore e poeta dialettale originario di Francavilla Marittima che è stato insignito del Primo Premio per la poesia (sezione Calabria settentrionale, ndr) al Concorso Letterario promosso nell’ambito del Festival del Dialetto e delle Lingue Minoritarie di Calabria al quale ha partecipato con la poesia ” U chiuvu” (il chiodo) scritta in dialetto francavillese. Il Premio, ideato dal “Centro Arte e Cultura 26” di Castrovillari diretto dalla professoressa Maria Zanoni e accreditato preso il MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) e giunto alla sua II^ Edizione, quest’anno si è concluso con un Convegno Nazionale sul rapporto tra lingua, identità e territorio (nella foto), al quale hanno dato il loro contributo insigni docenti universitari quali Hans Kunert, docente di Occitano all’Università della Calabria, Giovanni Agresti dell’Università di Teramo nonchè presidente del Comitato scientifico del Festival delle Letterature Minoritarie d’Europa e del Mediterraneo ed Egidio Chiarella dell’Ufficio Legislativo del Miur.

Presenti numerosi rappresentanti del mondo politico calabrese e rappresentanti delle Istituzioni tra cui Luigi Troccoli Dirigente Ufficio Scolastico Provinciale, Francesco Bruni Coordinatore Progetto Minoranze Etno-linguistiche del Ministero Beni e Attività Culturali. Per la cronaca letteraria va ricordato che Antonio Natale, docente di lettere in quiescenza, ha già pubblicato, sempre in dialetto francavillese, una raccolta di poesie dal titolo “Principi e Pizzinti”, Parole e Parabbile”, Dizionario del dialetto francavillese e che è di prossima pubblicazione il “Teatro Francavillese”, con dodici commedie, già portate in scena con successo in varie occasioni.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *