Redazione Paese24.it

Rossano, il baby attore Gianfrancesco Spina premiato a Lucca per il corto “Palline di Pane”

Rossano, il baby attore Gianfrancesco Spina premiato a Lucca per il corto “Palline di Pane”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Premio Speciale per il piccolo attore rossanese Gianfrancesco Spina

Premio Speciale per il piccolo attore rossanese Gianfrancesco Spina

Premio speciale per il giovanissimo attore rossanese Gianfrancesco Spina (5 anni), stella emergente del cinema italiano, protagonista nel cortometraggio dal titolo: “Palline di Pane” per la regia di Giuseppe Ferlito. Il premio è stato consegnato, nella città di Lucca, in occasione della XX^ edizione di LuccaAutori (Premio Racconti nella Rete) con la presenza di ospiti illustri e con la straordinaria partecipazione del giornalista Rai Vincenzo Mollica che ha ricevuto il premio speciale alla carriera. Emozionante, poi, la visione, in anteprima assoluta, del cortometraggio “Palline di Pane” di cui è attore protagonista il piccolo Gianfrancesco Spina. Un’anteprima, in quel di Lucca, condivisa sia dalla critica specializzata e sia dai numerosi spettatori in sala nel vedere il piccolo Gianfrancesco, alla sua prima esperienza cinematografica, con una verve ed una bravura da vero veterano sia sul set e sia in tutte le scene girate, tra la città di Lucca e Capannori, in cui si è voluto raccontare la storia, scritta da Matteo Agamennone (vincitore della sezione “Corti” del Premio Letterario Racconti nella Rete 2014) di un bambino di 8 anni, Samuele, taciturno e con un fisico esile, il quale non mangia il pane ma ne fa palline di mollica. La mamma si preoccupa, il pediatra minimizza, la preside prende provvedimenti, lo psicologo ascolta ed annota che Samuele prende le palline di pane e se le infila nelle orecchie. Un modo, dunque, per non ascoltare le diverse discussioni tra i genitori che, quotidianamente, si registrano tra le mura domestiche. Il cortometraggio, prodotto da LuccAutori” e dalla Scuola di Cinema Immagina, è stato apprezzato da tutti in cui non sono mancati, al termine della proiezione, lunghi applausi ed ampi consensi di critica all’indirizzo dell’autore e dell’intero cast. Tanta la gioia dipinta nel volto del piccolo attore rossanese per i numerosi apprezzamenti, da quanti hanno preso parte all’evento culturale e dal giornalista Mollica, il quale ha voluto ringraziare, pubblicamente, il regista Giuseppe Ferlito per i preziosi consigli ed anche l’intero cast per il meraviglioso feeling che si è creato sul set cinematografico. Un’esperienza fantastica che ha entusiasmato il giovanissimo talento rossanese che, al giudizio di alcuni registi ed esperti nel settore, è proiettato ad una brillante carriera nel mondo del cinema. Lui ci crede, come il papà Pietro Spina e la mamma Pina Aloe, per cui si augura che in molti possano notare il suo volto interessante, oltre al suo sguardo profondo che incanta tutti, e alla sua verve di cui spicca un’intelligenza fuori dal comune. Doti fondamentali che sono alla base per riuscire ad affermarsi nello studio e nella vita, riuscendo a centrare i propri obiettivi o i cosiddetti sogni  nel cassetto. Sentiremo parlare, col passare degli anni, di Gianfrancesco Spina. Il cortometraggio “Palline di Pane,” il quale si può già visionare su Youtube, sarà presentato prossimamente nella città di Rossano con la presenza, oltre dell’intero cast, del regista Giuseppe Ferlito e dell’autore della storia: Matteo Agamennone. Un evento, quindi, da non perdere.

Antonio Le Fosse

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *