Redazione Paese24.it

La Diocesi di Cassano incontra il Papa. Un’udienza speciale per ricambiare la visita di Francesco

La Diocesi di Cassano incontra il Papa. Un’udienza speciale per ricambiare la visita di Francesco
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

udienzaLa notizia circolava già da un po’ di tempo tra i ben informati, ma adesso è ufficiale. Sabato 21 febbraio 2015 Papa Francesco terrà un’udienza specifica per la Diocesi di Cassano all’Ionio. Se a giugno il Pontefice è venuto a Sibari, a febbraio sarà la Diocesi di Cassano, l’Alto Jonio, la Sibaritide a raggiungere a Roma, nella sala Nervi, il Santo Padre, per ricambiare la visità. La notizia l’ha comunicata il vescovo della Diocesi di Cassano e segretario della Cei, don Nunzio Galantino, ieri sera (sabato) in cattedrale nel corso della celebrazione per affidare il mandato annuale ai catechisti, alle catechiste e a tutti gli operatori pastorali. Lo stesso Galantino è tornato sul lieto annuncio anche questa mattina ad Amendolara Marina a margine della Santa Messa per il rito della Confermazione (cresime).

Ancora non si conoscono i dettagli. Ma la macchina organizzativa diocesana è già in moto. Ogni parrocchia dovrà organizzarsi con i pullman e comunicare alla Diocesi il numero dei partecipanti per ritirare i pass. Possono partecipare tutti: sacerdoti, operatori parrocchiali, cittadini. Si stringe così il legame tra questo territorio e Papa Francesco, anche grazie al ruolo di monsignor Galantino, che nell’omelia di questa mattina (domenica) ad Amendolara ha ricordato ai cresimandi l’importanza dell’olio profumato con il quale vengono segnati sulla fronte durante il rito: “Dovete profumare di Dio – ha detto il vescovo -. Nelle vostre comitive, nei vostri luoghi dovete farvi notare come cresimati, come uomini e donne del Signore, pronti a vivere seguendo il suo esempio”.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *