Redazione Paese24.it

Rossano premia i suoi talenti durante la “Festa della scuola”

Rossano premia i suoi talenti durante la “Festa della scuola”
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Un momento della “Festa della Scuola – Premiazione delle Eccellenze”

Un momento della “Festa della Scuola – Premiazione delle Eccellenze”

Il riscatto della Calabria non può prescindere dalla valorizzazione e dalla capacità di saper trattenere i talenti locali. Questo è uno dei tanti aspetti emersi durante la “Festa della Scuola – Premiazione delle Eccellenze”, che si è tenuta ieri pomeriggio (lunedì 3 novembre ndr)  a Rossano, nella Sala Rossa di Palazzo San Bernardino. Dopo l’esecuzione dell’inno di Mameli, a cura dei ragazzi dell’orchestra da camera della scuola media Carlo Levi, diretti dal Maestro Vincenzo Diodati e i saluti istituzionali del sindaco della città bizantina, Giuseppe Antoniotti, sono intervenuti l’Arcivescovo della Diocesi Rossano-Cariati, S.E. Mons Giuseppe Satriano, il Magnifico Rettore dell’Unical Gino Crisci e il Magnifico Rettore dell’Università di Roma “Tor Vergata”, il rossanese Giuseppe Novelli.

«Continuiamo ad investire sui nostri istituti – ha dichiarato il sindaco Antoniotti – consapevoli che l’istruzione dei nostri ragazzi non può prescindere dalla fruizione di spazi funzionali e sicuri. Grazie alla capacità di attingere fondi extrabilancio, in poco più di tre anni abbiamo investito nella scuola risorse pari a cinque milioni di euro». Profondo e coinvolgente l’intervento di Monsignor Satriano che, citando la poesia “I bravi signori” di Gianni Rodari, ha sottolineato il valore della vera essenza della vita rispetto all’eccessivo peso che spesso si attribuisce all’involucro e, di conseguenza, all’apparire rispetto all’essere. Incisivo ed efficace anche il professor Crisci, che ha Festa scuola 2evidenziato come la maggior parte dei posti di comando di enti ed istituzioni importanti sia affidato a grandi scienziati e luminari calabresi, sparsi, però nel resto del Paese o, addirittura all’estero. Una fotografia concreta e reale, quella prospettata dall’eccellenza rossanese, il professor Giuseppe Novelli. Il Magnifico Rettore di Tor Vergata ha argomentato dettagliatamente l’importanza degli investimenti nel settore della cultura che contribuisce ad aumentare notevolmente il prodotto interno lordo e che, purtroppo, ancora in Italia rimane un patrimonio con enormi potenzialità di crescita non ancora sfruttate. I saluti e le conclusioni finali sono state affidate alla promotrice dell’evento, l’assessore Pizzuti, a cui si è associato anche il saluto del baby sindaco, Martina Romano.

Di seguito i nomi degli studenti che si sono distinti, ai quali sono stati consegnati gli attestati di merito. Per il I Istituto Comprensivo: Stefano Aloe, Beatrice Bosco, Francesco Calabrò, Maria Luisa Cirillo, Eva De Simone, Giuseppe Florio, Marica Gallina, Maria Pia Laurenzano, Mariella Morello, Marika Papparella, Simone Pignataro, Achiropita Stumpo, Daria Vulcano. II Istituto Comprensivo: Martina Arcidiacono, Gioia Bellucci, Fabrizio Brunetti, Adele Campana, Giovanna Civale, Vanessa Jacoi, Fabiana Iamundo, Umberto Labonia, Davide Longo, Davide Madeo, Vanessa Pacenza, Marina Pachelli, Lucrezia Roberto, Carla Temogoua e Luigi Romano. III Istituto Comprensivo: Francesca Aloe, Giorgia Ammerata, Achiropita Barbieri, Michaela Braschi, Fabiana Brunetto, Pietro De Simone, Andrea Farina, Giovanni Ferraro, Antonio Laudonio, Carmen Linardi, Lorenzo Perfetto, Salvatore Perfetti, Jacopo Policastri, Filippo Pugliese e Teresa Ruffo. IV Istituto Comprensivo: Maria Carmela Caracciolo e Martina De Bellis. Infine è stata premiata l’orchestra della Scuola Media Roncalli. Un omaggio, inoltre, è stato consegnato anche ai docenti che hanno da poco concluso il proprio percorso professionale a servizio della scuola.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *