Redazione Paese24.it

Amendolara, Gal Alto Jonio tra Svizzera e Toscana alla ricerca di nuovi turisti

Amendolara, Gal Alto Jonio tra Svizzera e Toscana alla ricerca di nuovi turisti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Da sinistra: Gallo, Arcuri, Favoino, Santagada e Panarace

Da sinistra: Gallo, Arcuri, Favoino, Santagada e Panarace

Il Gal Alto Jonio continua la sua mission di promozione territoriale con la partecipazione a fiere, eventi e kermesse nazionali e internazionali mettendo in vetrina l’Alto Jonio cosentino per attrarre così nuovi flussi turistici. Dalla sede di Amendolara Marina è partita, a cavallo tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, una rappresentanza alla volta del “Salone Internazionale Svizzero delle Vacanze” di Lugano dove la Calabria è stata rappresentata da ben dieci Gruppi di Azione Locale, compreso quello dell’Alto Jonio. “La strada delle colture e delle culture in Calabria” (misura 421): sotto la bandiera di questo importante progetto di cooperazione interterritoriale il folklore, i prodotti tipici, il mare, la montagna si sono presentati a tour operator e visitatori. Tutti e dieci i Gal hanno collaborato all’interno di un unico grande stand “Gal della Calabria” e per il “Federico II“ dell’Alto Jonio erano presenti la segretaria della struttura Eugenia Arcuri coadiuvata per la gestione dello spazio promozionale da Francesco Gallo e Antonio Favoino, rispettivamente vice sindaco e assessore al Turismo per il Comune di Rocca Imperiale. Il Consiglio di Amministrazione è stato invece rappresentato da Giovanna Panarace (sindaco di Canna) e Antonio Santagada (sindaco di Castroregio).

salone lugasno galChiusa una pagina promozionale, per il Gal Alto Jonio se ne apre subito un’altra. Infatti dal 14 al 16 novembre l’Agenzia di Sviluppo Locale sarà presente ad “Agrietour”, il Salone Nazionale dell’Agriturismo che si tiene ogni anno ad Arezzo. Il rinomato appuntamento toscano di promozione territoriale è giunto alla sua XIII edizione e si presenta come la manifestazione di riferimento per l’agriturismo italiano, ambito nel quale sicuramente l’Alto Jonio gioca un ruolo da protagonista viste le sue numerose strutture e l’importante crescita del settore negli ultimi anni, anche e soprattutto grazie al supporto del Gal che periodicamente mette a disposizione bandi per incentivare il miglioramento dell’offerta.  Anche ad Arezzo il Gal “Federico II” parteciperà con rappresentanti della struttura organizzativa e del CdA.

Per la comunicazione, Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *