Redazione Paese24.it

Corigliano, sequestrati trenta chili di triglie illegali

Corigliano, sequestrati trenta chili di triglie illegali
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Il pesce sequestrato dagli uomini della Guardia Costiera e da quelli della Guardia di Finanza

Il pesce sequestrato dagli uomini della Guardia Costiera e da quelli della Guardia di Finanza

La cooperazione operativa tra Guardia Costiera e Guardia di Finanza sta dando i suoi frutti.  Durante un’attività di vigilanza congiunta organizzata nel porto di Corigliano Calabro, finalizzata a contrastare l’attività di pesca dei prodotti ittici allo stato giovanile, i militari hanno effettuato un controllo sul prodotto pescato e detenuto a bordo di una motopesca. Durante il controllo è stata accertata la presenza di 5 cassette di polistirolo contenenti ciascuna 6 chili di triglie allo stato giovanile, per un peso complessivo di 30 kg. Tutte le triglie erano ben inferiori alla taglia minima prevista di 11 centimetri. Il comandante del peschereccio è stato quindi segnalato alla Procura della Repubblica di Castrovillari, per violazione della normativa in materia di pesca ed in particolare del Decreto Legislativo n. 4 del 2012. Tutto il prodotto ittico è stato sottoposto a sequestro penale e, visto che i veterinari dell’Asp (interventi su richiesta dei militari) hanno giudicato commestibile il pesce sequestrato, lo stesso è stato donato in beneficenza alla mensa della locale Caritas diocesana.

 Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *