Redazione Paese24.it

Elezioni Trebisacce. Tra poche ore la presentazione delle liste. Cresce l’attesa in città

Elezioni Trebisacce. Tra poche ore la presentazione delle liste. Cresce l’attesa in città
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si va verso la semplificazione del quadro politico con la presenza di due sole liste? E’ presto per fare questa ipotesi perché la scadenza per la presentazione delle liste a Trebisacce è prevista per domani (martedì) i a mezzogiorno ma, dopo le rinunce ormai scontate della terza lista che prevedeva come candidato-sindaco l’avvocato Ninni Parise e quella della quarta lista che avrebbe dovuto prendere corpo attorno al professore Piero De Vita, la cosa appare sempre più probabile.

Il Comune di Trebisacce

“Trebisacce-Futuro”, con candidato a sindaco l’imprenditore Pino Sposato e “Vivere Trebisacce” con candidato a sindaco l’avvocato Franco Mundo, queste le due liste sicuramente in campo.

La sofferenza maggiore, da quanto è dato sapere, si è accompagnata alla rinuncia della lista a cui lavorava l’avvocato Parise e che, seppure fosse stata identificata come “civica”, era nata soprattutto per effetto del dissenso maturato in seno alla sezione del PD, che rischiava di provocare una frattura insanabile nel partito e quindi un danno nel centrosinistra, col risultato di agevolare la lista civica di centrodestra guidata da Sposato. Ecco allora una sorta di sofferto dietro-front dovuto alle legittime pressioni da parte dei promotori della lista di centrosinistra “Vivere Trebisacce”, pressioni del resto accompagnate dalla mediazione dei dirigenti locali e zonali del partito di Bersani nei confronti dell’avvocato Parise, costretto suo malgrado a rinunciare a scendere in campo quando aveva una lista già pronta per essere presentata.

Scelta parimenti sofferta, ma questa volta frutto di una valutazione di tipo più personale, quella del professore De Vita che, seppure corteggiato a lungo dalle altre compagini, avrebbe deciso di rimanere fuori dalla contesa e continuare il proprio impegno alla guida dell’associazione culturale “L’Albero della memoria”.

Pino La Rocca 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *