Redazione Paese24.it

Amendolara, dieci agriturismi insieme contro la crisi. Anche nell’Alto Jonio primi segnali di cooperazione

Amendolara, dieci agriturismi insieme contro la crisi. Anche nell’Alto Jonio primi segnali di cooperazione
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

agriPiù di 150 posti letto, punti ristoro, agri-camper, maneggi, escursioni, percorsi, pacchetti organizzati verso le mete più caratteristiche e suggestive, eventi. Questo offriranno dieci agriturismi dell’Alto Jonio che hanno scelto di associarsi, uniti dal forte attaccamento al proprio territorio, alle sue bellezze naturalistiche e ambientali, alle sue tradizioni, alla necessità di impedirne il degrado e tutelarlo. Inoltre, l’unione fa la forza, si sa, e servono spalle larghe contro la crisi economica. Agricarrozza, Masseria Cielogreco, Masseria Farina, Masseria Stamato, Ulisse e Calipso, Vincenzo Lacanna (tutte di Amendolara), Torre di Albidona (Albidona), Cervinace, Santa Marina (Oriolo), I Gelsi (Francavilla Marittima), le aziende che hanno deciso di fare rete, stimolati dall’azione propulsiva del Gal Alto Jonio (che tra l’altro ha anche finanziato, con interventi mirati, qualcuna di queste aziende permettendogli un miglioramento dell’offerta, ndr). Con questo spirito, gli imprenditori del territorio si sono presentati all’appuntamento annuale di Arezzo “Agri&Tour”, una delle più importanti vetrine – a livello nazionale e internazionale – dell’agriturismo italiano, partecipando proprio allo stand del Gal “Federico II”, con brochure, foto, e indirizzi web alla mano.

Ospitalità, buon cibo a km zero, ma anche attività ricreative, culturali, artistiche, didattiche, apprendimento delle diverse fasi dell’attività agricola. Un vasto ventaglio di proposte racchiuse nelle quattro mura di un agriturismo, che diventa più di una struttura: in un territorio sempre più spopolato e impoverito da una crisi generale e, ancor di più – in ambito agricolo – dall’aumento dei costi delle materie prime, rappresenta una “ciambella di salvataggio” per molte aziende. Una vera e propria associazione di agriturismi, dunque, e non più il coraggio di un singolo imprenditore che decide di affrontare da solo questa sfida.

Federica Grisolia

Brochure fronte (clicca per ingradire)

Brochure fronte (clicca per ingradire)

brochure retro (clicca per ingrandire)

brochure retro (clicca per ingrandire)

Share Button

One Response to Amendolara, dieci agriturismi insieme contro la crisi. Anche nell’Alto Jonio primi segnali di cooperazione

  1. sostacampercecina 2015/07/01 at 10:11

    veramente una bella iniziativa intelligente dovuta alla unione da parte di operatori di categoria, a volte penso..ah…se gli italiani fossero davvero uniti… un saluto da Cecina.Bravi! Ale

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *