Redazione Paese24.it

Trebisacce, restyling Chiesa in marina: i soldi non bastano. Il parroco chiede aiuto ai fedeli

Trebisacce, restyling Chiesa in marina: i soldi non bastano. Il parroco chiede aiuto ai fedeli
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Come sarà la nuova Chiesa del “Cuore Immacolato della B.V.M.”

Come sarà la nuova Chiesa del “Cuore Immacolato della B.V.M.” di Trebisacce

Cesserà di assomigliare ad un capannone e assumerà l’aspetto di un vero edificio di culto la Chiesa “Cuore Immacolato della B.V.M.” della Marina di Trebisacce dopo i lavori di restauro, di restilizzazione e di messa in sicurezza che sono in esecuzione da alcuni mesi. Il massiccio intervento che, oltre alla realizzazione di una Cappella feriale, interessa sia l’interno che l’esterno della Chiesa, è stato finanziato dalla CEI con un contributo di 600mila euro dell’8×1.000, che però non basterà a completare e ad arredare la Chiesa, per cui si rende necessario il ricorso alla generosità dei fedeli. Domenica sera il nuovo parroco don Vincenzo Calvosa, al fine di rendere partecipi i parrocchiani sullo stato dell’arte dei lavori, ha promosso un incontro durante il quale, con il supporto di grafici e di immagini, i tecnici hanno illustrato quello che è già stato fatto e quello che resta da fare, dimostrando che tutti gli interventi sono sottesi da un’idea progettuale unificante che, attraverso una serie di “segni”, intende rendere la chiesa più bella ed accogliente e valorizzare l’edificio come luogo d’incontro con Dio e di preghiera. Per la verità alcuni parrocchiani non hanno condiviso talune scelte e lo hanno evidenziato in modo abbastanza insistente, ma alla fine è prevalso il buon senso e tutti hanno capito che è scoccato il momento in cui occorre dare segnali di generosità. Il parroco, da parte sua, attraverso una serie di simpatiche didascalie, ha dimostrato che tutto avverrà nella massima trasparenza e che sarà possibile monitorare ciascuna offerta.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *