Redazione Paese24.it

Corigliano, ridotta la pena all’assassino di Fabiana. L’ex fidanzato bruciò il corpo

Corigliano, ridotta la pena all’assassino di Fabiana. L’ex fidanzato bruciò il corpo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Fabiana LuzziRidotta la pena all’ex fidanzato di Fabiana Luzzi che, per gelosia, a Corigliano, accoltellò e bruciò il corpo, ancora vivo, della sedicenne coriglianese nel mese di maggio 2013. La sezione minorenni della Corte d’appello di Catanzaro ha, infatti, ridotto da 22 a 18 anni la condanna inflitta in primo grado a Davide Morrone. I giudici hanno riconosciuto la seminfermità mentale dell’imputato, escludendo al contempo l’aggravante della premeditazione. La richiesta di riconoscimento della seminfermità mentale per Davide Morrone era stata presentata dai difensori del giovane, gli avvocati: Giovanni Zagarese ed Antonio Pucci. L’avvocato Zagarese si è detto «parzialmente soddisfatto» per la decisione dei giudici d’appello, annunciando comunque ricorso in Cassazione. Il Procuratore generale, nella requisitoria, aveva chiesto la conferma della condanna di primo grado. Una sentenza, quella di ieri (mercoledì 17 dicembre 2014), non condivisa da tanti cittadini coriglianesi e non solo, i quali non si aspettavano la riduzione della pena.

Antonio Le Fosse

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *