Redazione Paese24.it

Trebisacce, ripulito lungomare già a marzo. Cittadini elogiano lavoro commissario

Trebisacce, ripulito lungomare già a marzo. Cittadini elogiano lavoro commissario
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un tratto del lungomare di Trebisacce ripulito

«Teniamocelo caro questo Commissario Prefettizio perché da quando c’è lui le cose funzionano meglio di prima». I fatti del resto sono sotto gli occhi di tutti e la gente lo sottolinea con piacere, anche per dare merito al Commissario Prefettizio dottor Luca Rotondi ed al Sub-Commissario dottoressa Maria Chiellino che hanno rilevato il comune da soli tre mesi: non si era mai visto, fanno notare un gruppo di cittadini, il Lungomare di Trebisacce pulito e in ordine già a partire dal mese di marzo. Di solito la pulizia del lungomare e della spiaggia in vista della stagione estiva viene avviata nel mese di giugno e l’anno scorso addirittura a luglio. Quest’anno invece una squadra di operai, costituita anche da personale utilizzato part-time col rinforzo di operai del Consorzio di Bonifica Integrale, nei giorni scorsi hanno ripulito le aiuole dalle erbacce, tosato le palme e la vegetazione sottostante e ripulito ogni angolo del Lungomare che oggi si presenta “lindo e pinto”.

Il resto lo avevano fatto i volontari dell’associazione spontanea “Cittadini per una Trebisacce pulita” che domenica 18 marzo, datisi appuntamento in piazzetta San Francesco, avevano ripulito tutta la spiaggia raccogliendo una montagna di rifiuti restituiti al mittente dal mare. Ma le novità introdotte dal Commissario non si fermano al Lungomare: anche in paese, grazie anche all’opera di sensibilizzazione dei suddetti encomiabili ecologisti, le cose vanno migliorando: per le principali strade del paese passa di tanto in tanto l’auto spazzatrice che divora carte e cartacce, mentre più cittadini si stanno convincendo ad avviare la raccolta differenziata.

Pino La Rocca              

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *