Redazione Paese24.it

Rossano, calendario fitto per Con-tatto: Progetto teatro nelle scuole e Co-Ro

Rossano, calendario fitto per Con-tatto: Progetto teatro nelle scuole e Co-Ro
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF
Un momento della presentazione del coordinamento Co-Ro

Un momento della presentazione del coordinamento Co-Ro

Inverno fitto di impegni per l’associazione teatrale e culturale Con-Tatto. Il gruppo è infatti impegnato con il “Progetto teatro”, idea che trova la sua aderenza in alcuni istituti scolastici dell’area urbana Rossano – Corigliano. In particolare nei trienni del liceo scientifico “Fortunato Bruno” e del liceo classico “Giovanni Colosimo” di Corigliano e nei licei Scientifico  di Rossano e classico San Nilo di Rossano.

Il “Progetto teatro” prevede, nel dettaglio, la realizzazione di una rappresentazione teatrale dove gli studenti verranno coinvolti a 360 gradi e in ogni aspetto dello spettacolo, con incarichi e responsabilità diversi.  «Attraverso questa iniziativa – ha spiegato Francesco Caligiuri, presidente di Con-Tatto – non ci limiteremo solo a far conoscere agli studenti l’affascinante atmosfera del teatro. Mediante “Progetto teatro” i ragazzi diventano promotori  di un messaggio sociale molto importante, ossia la valorizzazione della figura femminile. I ragazzi si cimenteranno in un lavoro di  gruppo, nel rispetto delle regole e dei tempi. Cercheremo inoltre  di rendere gli adolescenti protagonisti anche nell’assumersi incarichi e compiti».

«Sono orgoglioso – ha evidenziato Caligiuri – del fatto che, anche  in questo anno scolastico, il professore Pietro Antonio Maradei e la professoressa Adriana Grispo (il primo, dirigente scolastico dei licei di Corigliano; la seconda dei licei rossanesi ndr) abbiano riconfermato la loro fiducia nei confronti di Con-Tatto, accogliendo i nostri progetti e inserendoli nel Piano dell’offerta formativa dei loro istituti. Questo per noi è motivo di crescita e come sempre faremo del nostro meglio per non deludere le aspettative».

L’associazione teatrale e culturale è, inoltre, ideatrice del coordinamento  “Co-Ro”, un contenitore di associazioni e cooperative dell’area urbana Rossano e Corigliano. L’intento, in questo caso, è quello di unire le realtà più attente al sociale delle due città, al fine di realizzare dei progetti utili (dal punto di vista umano e culturale) per il territorio dell’area urbana. «Co-Ro vuole essere un ulteriore strumento – ha chiosato Caligiuri – al servizio delle istituzioni e di tutti coloro che vedono nella fusione una opportunità di crescita per il territorio. Vogliamo dimostrare  che il mondo dell’associazionismo, grazie a una certa unità di intenti, riesce a realizzare dei progetti in grado di migliorare le condizioni di vita, da un punto di vista culturale prima ancora che economico, della cittadinanza, soprattutto delle fasce più deboli».

Al progetto “Co-Ro” (presentato a dicembre presso l’Auditorium “Alessandro Amarelli” di Rossano) oltre a “Con-tatto” hanno aderito, in questa prima fase, le associazioni e le cooperative  rossanesi: Roscianum, Cria, Pro Loco Rossano “La Bizantina”, l’Unione Italiana Ciechi delegazione di Rossano, il “Sorriso” e la cooperativa  “I Figli della Luna”. Per  Corigliano: associazione “Azzurra”, A.G.S.S. (Associazione Giovanile Salesiana di Solidarietà), associazione Michea onlus, il CIF e la cooperativa Nuove Strade.

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *