Redazione Paese24.it

Pulizia Poste. Lavoratori in stato di agitazione dallo Jonio al Tirreno. «Senza stipendio da 4 mesi»

Pulizia Poste. Lavoratori in stato di agitazione dallo Jonio al Tirreno. «Senza stipendio da 4 mesi»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Senza stipendio e senza tredicesima da oltre quattro mesi, i lavoratori part-time dipendenti dalla “Tirreno Servizi srl”, occupati nella pulizia degli uffici postali dipendenti dalla Filiale di Castrovillari, che abbraccia tutti i comuni del Pollino e parte del Tirreno, della Valle dell’Esaro e di tutto l’Alto Jonio fino a Rocca Imperiale, hanno dichiarato lo stato di agitazione con regolare “procedura di raffreddamento e di concliazione, art. 2 comma 2 della legge 146/’90”.

L’ha proclamato, secondo la normativa sindacale e dandone comunicazione alla Commissione di Garanzia, al Consorzio REMIDA, alla “Tirreno Servizi srl”, a Poste Italiane ed alla stampa, la Filcams-Cgil di cui è segretario generale comprensoriale Vincenzo Laurito. «Ancora una volta – si legge nella comunicazione – siamo costretti a denunciare il mancato pagamento delle mensilità di dicembre 2011 e della tredicesima e inoltre di  gennaio, febbraio e marzo 2012, ai lavoratori occupati nella pulizia degli uffici postali della Filiale di Castrovillari: lo stato di esasperazione  dei lavoratori, – si legge ancora nella lettera – che prestano un’attività lavorativa con contratto a tempo indeterminato “Part-time”, costretti ad anticipare anche le spese di carburante per recarsi quotidianamente sul posto di lavoro, ha raggiunto limiti non più sopportabili e per tali motivi Vi comunichiamo l’inizio della stato di agitazione dei suddetti lavoratori».

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *