Redazione Paese24.it

Castrovillari, XVI Stagione teatrale. In scena “Cùntami”, spettacolo sospeso tra fiaba e realtà

Castrovillari, XVI Stagione teatrale. In scena “Cùntami”, spettacolo sospeso tra fiaba e realtà
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

cuntami 2Continuano gli appuntamenti in programma per la XVI Stagione teatrale di Castrovillari, organizzata, per la prima volta, dal Comune in sinergia con due associazioni culturali locali: Khoreia 2000 e Aprustum. Protagonista al Teatro Sybaris, sabato 21 febbraio alle ore 21, sarà la Compagnia “Il Loco Teatro” con “Cùntami”, uno spettacolo poetico. Scritto e diretto da Annarita Colucci, “Cùntami” racconta, tramite una visione “particolare”, alcune delle fiabe che tutti noi conosciamo (Cappuccetto Rosso, Biancaneve, Cenerentola, Pinocchio) attraverso una sorta di viaggio onirico in un’ambientazione fiabesca, seppur distorta, in cui il protagonista si ritrova, in seguito ad un casuale incidente.

La locandina

La locandina

“Cùntami” è la storia di un amore e dell’impossibilità di viverlo; è la storia di un viaggio all’interno dell’inconscio di un uomo, uno scrittore di fiabe che proietta nei suoi personaggi le proprie ansie, insicurezze, e difficoltà. Nelle fiabe della tradizione tutto appare sempre o bianco o nero: le principesse aspettano i loro principi, i principi sono prestanti, coraggiosi e le matrigne sono cattive. Ma se pensiamo ai personaggi fantastici come a delle persone, le regole del gioco cambiano. C’è solo una cosa che accomuna le fiabe e la realtà: le scelte. Il viaggio del protagonista, all’interno di un mondo parallelo, quello dei sogni e dell’inconscio, ci mostra le storie dei libri che abbiamo letto da bambini immerse in una sorta di “terra di mezzo”, consumata dal tempo e dall’uomo. Un ambiente surrealista creato grazie a strutture di ferro che diventano alberi, sbarre, pareti, lampioni, che trasformano lo spazio scenico ed accompagnano lo spettatore nelle atmosfere oniriche delle fiabe. Accanto all’uomo attore compaiono anche “attori non umani”: marionette a grandezza umana mosse a vista dagli attori stessi che appaiono come poetici manipolatori.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *