Redazione Paese24.it

Corigliano, movimento ex pornodiva Cicciolina correrà alle prossime Amministrative

Corigliano, movimento ex pornodiva Cicciolina correrà alle prossime Amministrative
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Si chiama D.N.A. il nuovo movimento politico fondato da Ilona Staller (in arte Cicciolina) e da Luca Di Carlo, che parteciperà con una sua lista (da solo o all’interno di una coalizione) alle elezioni politiche e a quelle amministrative del 2013. Prevista la presenza anche alla tornata elettorale di Corigliano Calabro.

A breve sarà comunicata un’agenda ufficiale – si legge in una nota – degli eventi organizzati dal nuovo partito (che daranno il via alla campagna di tesseramento), i cui punti programmatici si fondano sui tagli drastici ai costi della politica, sull’abolizione dei senatori a vita e sulla tutela del diritto alla casa e all’istruzione.

Il simbolo del movimento

Democrazia Natura Amore” è questo il nome scelto, ampiamente in linea con il passato della sua istrionica fondatrice “Cicciolina”, già deputato radicale dal 1987 al 1992 e “pensionata d’oro” da 3000,00 euro lordi al mese per cinque anni trascorsi in Parlamento, dove ricordiamo tre le sue proposte di legge alcune come i “parchi dell’amore” e “l’affettività per detenuti”.

Al suo fianco troviamo l’avvocato Luca Di Carlo, legale in passato di Michael Jackson e co-fondatore del nuovo movimento, che si preannuncia come un “terzo stato” nato «dall’esigenza di guardare al futuro dell’Italia in modo positivo e per la libertà» e che ha tra i punti programmatici più particolari l’abolizione del «reato di abuso edilizio compiuto per necessità, ossia compiuto da chi non ha una prima casa, perché la casa è un diritto inviolabile»; aspetto questo che troverebbe un acceso campo di discussione proprio in Calabria, dove l’abusivismo edilizio è un reato particolarmente diffuso e combattuto, soprattutto in prossimità delle coste.

Questi e altri ancora i punti focali del programma del nuovo movimento che già si preannuncia quanto mai battagliero e provocatorio (a partire dal simbolo del partito: un ammiccante Cicciolina in versione Statua della Libertà, coperta solo dal tricolore della bandiera italiana).

Luigi Adinolfi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *