Redazione Paese24.it

Verbicaro, sequestrata pista abusiva nell’area protetta del Pollino

Verbicaro, sequestrata pista abusiva nell’area protetta del Pollino
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Operazione Cfs. Apposti i sigilli e sradicate per lavori 32 ceppaie di faggio

Download PDF

Nel corso del controllo del territorio il Comando Stazione Forestale di Grisolia ha proceduto al sequestro di una pista abusiva in località “Trincello” del Comune di Verbicaro (Cs), all’interno di un bosco in corso di utilizzazione ricadente  in “zona 1” del Parco nazionale del Pollino. La pista realizzata ex novo con allargamento e prolungamento di un sentiero esistente, è priva del permesso di costruire, del nulla osta paesaggistico ambientale e dell’autorizzazione dell’Ente Parco Nazionale del Pollino.

L’area è sottoposta a vincolo ambientale anche perché inserita nella ZPS (zona protezione speciale) nel sito denominato Pollino Orsomarso, di cui alla direttiva 92/43 CEE “Habitat” recante “conservazione degli habitat naturali e seminaturali, nonché della flora e della fauna selvatica” oltre ad essere zona sottoposta a vincolo per scopi idrogeologici.

Il personale del Reparto di Grisolia, dipendente  dal Coordinamento Territoriale per l’Ambiente con sede a Rotonda (PZ), dopo aver comminato la sanzione prevista ha riscontrato altre irregolarità in quanto il Comune aveva autorizzato solo i lavori di manutenzione ordinaria e di ripristino della viabilità esistente in località “Trincello” . In seguito agli accertamenti eseguiti dalla Forestale, la pista, che prima risultava della lunghezza di ml. 320 per una larghezza media di mt. 1,50 e risultava percorribile solo a piedi e/o animali da soma ma non con automezzi, è risultato che all’attualità, ml. 320 sono stati allargati, mentre, ml. 144, per una larghezza di oltre mt. 3, sono stati aperti ex novo.

A seguito di tali lavori, sono state anche sradicate 32 ceppaie di faggio per facilitare l’accesso al bosco e l’esbosco del materiale legnoso, per cui è stato disposto il sequestro penale.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *