Redazione Paese24.it

Al via il 1^ Educational Tour per giornalisti nell’Alto Jonio

Al via il 1^ Educational Tour per giornalisti nell’Alto Jonio
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Dal Tg2 al Giorno, da Marco Polo al Ministero dei Beni culturali, arrivano in Calabria 24 giornalisti da tutte le parti d’Italia per promuovere l’Alto Jonio Cosentino, tra giovedì 23 e lunedì 27 aprile. L’iniziativa è del Gal Alto Jonio Federico II presieduto da Tonino Santagada e diretto da Franco Durso, che con la segretaria amministrativa, Eugenia Arcuri e tutto lo staff del Gal, hanno organizzato il Primo educational per giornalisti nell’Alto Jonio Cosentino, avvalendosi della collaborazione dell’Associazione Agriturismi Associati Alto Jonio, presieduta da Antonio Laschera. L’associazione offrirà ospitalità ai giornalisti per favorire la promozione del territorio, realizzando una vincente sinergia tra pubblico e privato. L’organizzazione tecnica è stata affidata alla giornalista professionista ed editore Carmen Mancarella, direttore della rivista di turismo e cultura del Mediteraneo Spiagge (www.mediterraneantourism.it), che ha organizzato in soli sette anni, nel Salento, ben 29 educational per conto di numerosi enti pubblici: Regione Puglia, assessorato al turismo e cultura, Pugliapromozione, Province di Lecce e di Brindisi, Gal e diversi Comuni. Arriveranno in Calabria i giornalisti in rappresentanza delle tv nazionali come Tg2 Sì viaggiare Rai 2 e Marco Polo tv web e carta stampata e a diffusione regionale come Canale 8 (Napoli), delle prestigiose riviste nazionali patinate Caravan&Camper e In Viaggio, dei quotidiani nazionali Repubblica Viaggi e a forte diffusione regionale come  Il Giorno (Milano), La Nazione (Firenze), Il Resto del Carlino (Bologna), Il Corriere dell’Umbria (Perugia), il primo quotidiano on line, Affaritaliani.it, fondato da Angelo Maria Perrino, numerosi siti internet specializzati nel turismo come turismoItalianews.com, milanopress.it, viaggivacanze.info, ambienteeuropa.com, mondopressing.com, viaggiareweb.it, viaggiesapori.it, arsartismagazine.it, il sito internazionale prodotto e scritto in inglese nelle Hawaii, eturbonews.com e la web tv viggichannel.com. Ci sarà anche il capo ufficio stampa del Ministero dei Beni Culturali, Istituto per la grafica, Angelina Travaglini, attratta dai contenuti culturali del programma.  Con l’educational partirà anche una campagna di comunicazione a largo raggio che toccherà altre testate giornalistiche, che pur non avendo potuto mandare i loro rappresentanti, si sono dette interessate all’itinerario.

I giornalisti, che saranno ospitati negli agriturismi tutti di campagna con incantevole vista mare, Cielo Greco (www.masseria-cielogreco.com), Torre di Albidona (www.torredialbidona.it). Ulisse e Calipso (www.ulissecalipsoagriturismo.it) e Vincenzo Lacanna (www.masseriavincenzolacanna.it)  con pranzi e cene al “Castello di Roseto” e negli agriturismi “I Gelsi” di Francavilla Marittima e “Cervinace” di Oriolo, saranno  guidati alla scoperta delle tradizioni del territorio attraverso la partecipazione alle Feste di Cerchiara (Madonna delle Armi), Amendolara (I fucarazzi e i Puntilli di San Vincenzo) e la “Pita” di Alessandria del Carretto, candidata a diventare patrimonio immateriale dell’Umanità Unesco. Seguirà l’itinerario dei castelli federiciani Rocca Imperiale e Roseto Capo Spulico, poi le spiagge di Roseto per arrivare a Trebisacce, un presepe sul mare. In una delle zone più ricche della Magna Grecia non poteva mancare una tappa nel parco archeologico di Francavilla Marittima per scoprire le tracce del grande tempio di Atena e della tomba di Epeo. Qui, durante la conferenza stampa sarà presentato dall’associazione Itineraria Bruttii onlus, in collaborazione con il Comune di Francavilla, l’evento di living history “Estate di storia: panatenee in onore della dea atena e di Epeo di Lagaria” e il progetto “Il cavallo di Epeo” che prevede la ricostruzione del “cavallo di Troia” realizzato da Epeo su ideazione di Ulisse. L’opera sarà realizzata in legno con misure di m 5,40 x 6,00 da Itineraria Bruttii onlus sulla base dell’iconografia classica e collocata nello spiazzo antistante l’Antiquarium del parco archeologico di Francavilla Marittima.

Per l’Educational Tour, in pole position i prodotti tipici: il limone di Rocca Imperiale, il pane di Cerchiara e le marmellate di agrumi di Trebisacce e Rocca. Saranno presentate storie di imprenditori che hanno deciso di non emigrare e che, anche grazie ai finanziamenti europei, messi a disposizione dal Gal, esportano oggi i loro prodotti in tutto il mondo, come l’amaro alle olive Ulivar e le marmellate di agrumi. “L’obiettivo del Gal, spiega il direttore Franco Durso, è di migliorare la qualità della vita nelle zone rurali. Con questo primo educational abbiamo voluto promuovere la conoscenza dei prodotti tipici, ma anche il paesaggio e le tradizioni, che sono strettamente legate al mondo dell’agricoltura. Non a caso abbiamo scelto uno dei periodi più belli: quello delle Grandi Feste di tradizione per far vivere ai giornalisti emozioni vere e farli sentire parte della nostra comunità”. Il progetto è nato  grazie ad un’idea del giornalista di Trebisacce, Pino La Rocca, della direttrice di milanopress.it Ornella Torre e del giornalista professionista, direttore della testata locale Paese24.it, Vincenzo La Camera, che dopo essere stati ospiti di due educational nel Salento, organizzati da Carmen Mancarella nel cuore della Gecìa Salentina, hanno pensato di proporlo al Gal Alto Jonio Federico II il quale, già intenzionato ad organizzare un press tour, ha accolto l’idea con grande entusiasmo, sicuro che la promozione del territorio avviene attraverso la forza della comunicazione. Ed entro il mese di settembre è previsto un nuovo educational tour che coinvolgerà altri soggetti privati e comuni.

La redazione

 

Share Button

One Response to Al via il 1^ Educational Tour per giornalisti nell’Alto Jonio

  1. luigi 2015/04/23 at 09:17

    buongiorno
    seguo le vicende del territorio alto ionio per due motivi
    1) sono originario della zona cittadino acquisito di Roseto Capo Spulico
    2) per ovvi motivi professionali.
    mi permetto di applaudire all’iniziativa per far conoscere il nostro territorio tramite i mezzi di comunicazione,portando direttamente sul posto in questo caso i giornalisti.
    Ma penso che sarebbe il caso di non dimenticare che chi promuove il turismo.i luoghie le strutture ricettive sono gli operatori del settore ,quali tour operator e agenzie di viaggio, e che quindi sarebbe il caso di organizzare educational invitando queste categorie che piu di altre possono promuovere e incintivare il flusso turistico.
    Non a caso i paesi con interessi turistici del mediterraneo ,spagna,tunisia,egitto,grecia,turchia cipro ecc. da sempre organizzano questi educational con gli operatori del settore e anche con la stampa di settore.
    spero che finalmente questo “piccolo” dettaglio venga considerato anche da noi.
    grazie per l’ospitalità
    saluti

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *