Redazione Paese24.it

Oriolo, frana Santa Marina. «Disinteresse della Provincia»

Oriolo, frana Santa Marina. «Disinteresse della Provincia»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Partito Democratico sollecita intervento di Occhiuto

Download PDF

Sono passati due mesi dagli eventi franosi che hanno colpito Oriolo e, al momento, persistono ancora i problemi di viabilità sulla Strada provinciale 156, precisamente nella zona di Contrada Santa Marina. Per questo motivo il Pd di Oriolo, insieme alla Federazione provinciale dei “democrat”, hanno puntato il dito contro il Presidente della Provincia Mario Occhiuto, reo, a loro avviso, di non aver attuato degli interventi tempestivi, nonostante la gestione e la manutenzione della strada sia di competenza provinciale.

«In tutto questo lasso di tempo – si legge nel comunicato diramato dal Pd – non si è registrata una grande attenzione da parte della Provincia di Cosenza e dello stesso Presidente Mario Occhiuto, pur essendo la S.P. 156 di competenza provinciale. Gli abitanti della contrada colpita, che con le loro aziende hanno investito su quel territorio e che vedono i loro fatturati andare giù in caduta libera, hanno dovuto subire anche la mortificante offesa di chi li ha colpevolizzati di quanto avvenuto per l’incuria con cui avrebbero mantenuto i loro poderi».

Gli esponenti del Pd hanno anche sottolineato che «non solo il Presidente Mario Occhiuto ancora non ha ritenuto opportuno esprimere la propria solidarietà e vicinanza per quanto successo ad Oriolo e per quanto avvenuto ancora prima nella contrada Santa Marina che è, appunto, attraversata dalla S. P. 156 di competenza provinciale, ma che ad oggi gli interventi da parte della Provincia sono stati pressoché assenti.  Invitiamo – si conclude la nota – il Presidente Occhiuto per un suo immediato interessamento per attivare ogni sforzo possibile e risolutivo atto a ripristinare la viabilità della S.P 156».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *