Redazione Paese24.it

Morano. Rifiuti: da problema a risorsa

Morano. Rifiuti: da problema a risorsa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Schizzano i dati della raccolta differenziata. Il 29 maggio sarà inaugurato l’Ecoearth

Download PDF

In un anno è passata dal 44% al 77% la percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti a Morano Calabro. A darne notizia, l’assessore all’Ambiente, Biagio Angelo Severino: «Si tratta – afferma – di un vero e proprio successo che soddisfa in pieno le nostre aspettative. Vogliamo trasformare in una risorsa concreta – aggiunge l’assessore – ciò che purtroppo è sempre stato ritenuto un problema. Le iniziative in itinere mirano, infatti, alla razionalizzazione dei servizi (modifiche al calendario di raccolta; estensione dei codici a barre a tutto l’abitato; istituzione del “compostaggio” domestico, l’apertura dell’Ecoearth, la cui inaugurazione è prevista per venerdì 29 maggio) e alla sensibilizzazione verso le delicate problematiche dell’ambiente».

Il Punto Ecologico “Ecoearth” è un centro per la raccolta differenziata: un locale con tutte le strutture, attrezzature necessarie e personale qualificato, presso il quale i cittadini potranno conferire il materiale differenziato (plastica, cartone, vetro, allumino, ecc) ed ottenere in cambio un “riconoscimento economico”.

«I dati, tuttavia – precisa l’assessore Severino – non danno completamente ragione del risultato ottenuto, mancando in essi il computo del “compostaggio” prodotto nella contrada Campotenese, per il quale la certificazione sarà rilasciata solo a fine anno. E’ chiaro – conclude il componente della giunta De Bartolo – come l’impegno e il sacrificio dei cittadini debba essere ripagato in termini di efficienza e tradursi quanto prima in una riduzione della Tari».

Compiaciuto anche il sindaco di Morano, Nicolò De Bartolo che, nel sottolineare la valenza del risultato, invita la cittadinanza a «continuare nel percorso di collaborazione implementato in questi mesi, certo che i frutti, già copiosi, benché perfezionabili, possano convertirsi in tangibile risparmio economico».

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *