Redazione Paese24.it

Rossano, Antoniotti chiama in causa Oliverio per il Tribunale

Rossano, Antoniotti chiama in causa Oliverio per il Tribunale
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

A Rossano tornano a chiedere con forza un tavolo di confronto per la riapertura del Tribunale. Il sindaco Giuseppe Antoniotti, attraverso una missiva inviata nella giornata del 14 maggio, ha chiesto al governatore della Regione Calabria, Mario Oliverio, un incontro, alla presenza anche delle associazioni forensi e dei comitati civici, per riaprire il dibattito sulla vertenza legata al presidio di giustizia.

«Tutte le forze politiche – si legge nella lettera inviata da Antoniotti – nel corso delle campagne elettorali che si sono susseguite negli ultimi anni e così come anche in quella per il rinnovo della Giunta e del Consiglio regionale del novembre 2014, hanno assunto la loro chiara e inequivocabile posizione in merito alla soppressione del Tribunale di Rossano. Lo stesso attuale Governatore – ha precisato il sindaco – è stato e credo sia tuttora contro la chiusura del presidio».

Antoniotti ha successivamente evidenziato che «dopo aver incassato, nel settembre 2013, la solidarietà e il pieno sostegno dell’attuale Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, lo stesso sulla questione si è reso praticamente latitante. Da oltre un anno non riusciamo più ad interloquire con il Governo centrale per chiedere l’adozione di ogni utile provvedimento legislativo teso alla riapertura del Tribunale. Ma per far questo – ha concluso Antoniotti – credo sia doveroso ed opportuno il coinvolgimento della Regione Calabria, che attraverso la sua autorevolezza potrebbe dar voce a questo territorio, ai sindaci, alle associazioni forensi e ai cittadini, e riportare la questione sui tavoli del Ministero».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *