Redazione Paese24.it

All’Unical un dibattito sui problemi della SS106

All’Unical un dibattito sui problemi della SS106
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Giovedì il convegno "Calabria senza S.S. 106, uguaglianza e futuro!"

Download PDF

All’Università della Calabria si parla del diritto alla mobilità negato nella nostra terra e dell’inadeguatezza della Strada Statale 106. È in programma per giovedì 21 maggio, a partire dalle ore 10.30, il dibattito dal titolo “Calabria senza S.S. 106, uguaglianza e futuro!”. L’iniziativa, che verrà realizzata nell’Aula University Club dell’Università della Calabria (Vicino la Conca D’Oro), nasce dall’idea delle associazioni universitarie “Unica”, “Athena” e “Matrix”, in collaborazione con l’associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” e con la media-partnership di Cmp Agency, con lo scopo di esortare, anche in ambito accademico, la discussione attorno alla famigerata strada della morte.

Al confronto-dibattito, che sarà introdotto e moderato da Fabiana Felicetti, giovane studentessa universitaria rossanese, porteranno il loro contributo il Pro Rettore dell’Unical Luigino Filice; Antonio Alessio, rappresentante degli studenti nel Senato accademico; Giulio Cipriotti dell’associazione Unica; Pietro Iaquinta, responsabile scientifico del progetto “Percezione sicurezza stradale tra i giovani” (Pssg). E poi, ancora, Gianluca Bruno,  sindaco di Isola Capo Rizzuto; Giuseppe Antoniotti, sindaco di Rossano; il consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea, e Fabio Pugliese presidente dell’associazione Basta vittime sulla Strada Statale 106. Durante il confronto sarà allestito, all’esterno dall’aula, un punto informativo per la raccolta firme indetta dall’associazione culturale “Amici di Raffaele Caserta” di Melito Porto Salvo. La petizione mira a chiedere alle istituzioni competenti l’avvio dei lavori essenziali per la messa in sicurezza dell’arteria stradale.

  Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *