Redazione Paese24.it

Crosia, sgomberata area occupata abusivamente

Crosia, sgomberata area occupata abusivamente
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Lo spazio di circa 150 metri quadri ricade nella lottizzazione Romano

Download PDF

A Crosia si è chiusa la querelle dell’occupazione abusiva di uno spazio ricadente nella lottizzazione Romano. Nella mattinata di lunedì 18 maggio, infatti, su provvedimento della Questura di Cosenza e attraverso l’intervento degli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Rossano (diretto dal Vice Questore Raffaele De Marco) e dei militari del locale comando-stazione dei Carabinieri di Crosia-Mirto, congiuntamente al personale degli uffici comunali, è stata portata a termine l’esecuzione coatta dell’ordinanza, sgomberando l’area di circa 1500 metri quadri.

«Un’azione decisa – fanno sapere dall’amministrazione comunale di Crosia – mirata al ripristino della legalità, che trova la sua genesi nel dicembre 2013, allorquando lo stesso lottizzante aveva segnalato l’occupazione abusiva di due frazioni di terreno da parte di altrettanti proprietari confinanti, denunciando l’illecito al Comune ed alle autorità competenti. Nel caso specifico, l’occupazione di un’area di circa 1500 metri sulla quale c’è l’intenzione di realizzare una villa pubblica attrezzata».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *