Redazione Paese24.it

Alle scuole delle altre regioni piace l’Osservatorio Geofisico di Oriolo

Alle scuole delle altre regioni piace l’Osservatorio Geofisico di Oriolo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il terremoto del Nepal al centro dell’incontro

Download PDF

Continua ad essere al centro di visite culturali da parte di scuole provenienti da fuori regione, l’Osservatorio Geofisico di Oriolo. Questa volta si sono recati nel paese dell’Alto Jonio gli alunni di Cassiano, Supersano, Nociglia e Botrugno, tutti in provincia di Lecce. A riceverli il prof. Vincenzo Toscani, responsabile dell’Osservatorio, che ha innanzitutto spiegato l’attività dello stesso dal 1978, anno della sua fondazione, per poi toccare vari argomenti di discussione, con particolare attenzione ai movimenti orogenetici, al sisma del Nepal e al fenomeno della subduzione.

I ragazzi hanno visitato la stazione sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia con sede nel castello e, partendo proprio dalla registrazione del sismogramma del terremoto (M7.8) che ha colpito il Nepal lo scorso 25 aprile, hanno conosciuto i tipi di onde sismiche (onde P e S) e l’ampiezza di un’onda sismica, da cui si ricava l’energia sviluppata all’ipocentro, ovvero la magnitudo. La visita è continuata, poi, nella stazione meteorologica, facente parte della rete del Centro Funzionale Multirischi della Regione Calabria, considerata una “stazione storica” di monitoraggio idrometeorologico.

Durante l’incontro non potevano mancare i cenni storici sul monumentale castello normanno. Il prof. Toscani ha, infine, portato i saluti dell’Amministrazione comunale, augurandosi di «far rifiorire il turismo scolastico».

Federica Grisolia

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *