Redazione Paese24.it

Castrovillari, Elezioni comunali. Come votare, dati e curiosità

Castrovillari, Elezioni comunali. Come votare, dati e curiosità
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Domani seggi aperti dalle 7 alle 23

Download PDF

Saranno 20.437 (9834 uomini e 10513 donne) i cittadini castrovillaresi che domani (31 maggio) verranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco, tra i cinque candidati: Francesco Battaglia (FdI), Marilina Capano (M5S), Mimmo Lo Polito (Pd), Eugenio Salerno (UdC), Peppe Santagada (Liste Civiche) e i membri del Consiglio comunale (172 candidati per 16 posti). Voteranno per la prima volta, perché hanno compiuto 18 anni, 103 persone (49 uomini e 54 donne), mentre non potranno recarsi alle urne 24 giovanissimi (12 maschi e 12 femmine) perché alla data del 31 maggio non ancora maggiorenni. I cittadini dell’Unione Europea, invece, sono 72 (di cui 20 maschi e 52 femmine) e gli elettori residenti all’estero sono 2.485 (1281 uomini e 1024 donne).

Questa mattina si sono svolti i preparativi istituzionali del Comune per supportare le votazioni amministrative. Riunioni del personale, con precisazione delle mansioni e verifica dei servizi attribuiti, hanno di fatto avviato il conto alla rovescia per l’inizio della maratona elettorale che inizierà oggi pomeriggio con l’insediamento dei seggi da parte di presidenti e scrutatori assegnati. Contestualmente, sono state confezionate le schede ritirate presso l’Ufficio Territoriale del Governo, preparato il materiale ed i plichi destinati a ciascuna sezione e messe a punto le postazioni di registrazione e comunicazioni dati.

Si voterà dalle 7 alle 23. Subito dopo, inizieranno le operazioni di spoglio nelle 22 sezioni.

Gli elettori si troveranno dinanzi una scheda di colore azzurro con sopra stampati i nomi dei candidati a sindaco e a fianco i simboli delle liste che lo appoggiano. E’ possibile tracciare un segno solo sul nome del candidato sindaco: in questa maniera si dà la preferenza a costui ma non alla lista a suo sostegno. Oppure è possibile tracciare un segno sul simbolo di una lista e sul nome di un candidato a sindaco, anche non collegati tra loro (in questo caso si tratta del voto disgiunto). Va ricordato che è possibile dare una sola preferenza per un candidato consigliere o due preferenze purché siano della stessa lista e di sesso diverso.

Per vincere bisognerà ottenere il 50%+1 dei voti. In caso contrario, si andrà al ballottaggio (fissato eventualmente per il 14 giugno) tra i due candidati che avranno ottenuto il maggior numero di voti.

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *