Redazione Paese24.it

Saracena, premiata alunna che ha letto più di 30 libri in un anno

Saracena, premiata alunna che ha letto più di 30 libri in un anno
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Rivalutare l’abilità della lettura, messa in crisi dallo strapotere televisivo che bombarda quotidianamente lo spettatore, spesso giovanissimo, con una velocità di immagini accattivanti e coinvolgenti. Con questo obiettivo è nato il progetto “Leggere per crescere”. Lo scorso 29 maggio, nella scuola secondaria di I grado di Saracena (Istituto Comprensivo Statale Morano-Saracena), si è svolto “l’incontro con l’autore”: ospite il prof. Lorenzo Carmine Curti. Nel corso dell’appuntamento sono stati premiati come “Migliori Lettori” – per aver letto durante l’anno scolastico il maggior numero di libri – gli alunni: Tasso Evelin (33 libri), Viola Martina (18 libri) e Viola Jasmine (17 libri). All’iniziativa erano presenti: il dirigente scolastico, prof. Walter Bellizzi, la referente del progetto, prof.ssa Isabella Alfano, gli alunni delle classi III e V della scuola primaria e delle classi I- II- III della scuola secondaria di I grado e i docenti tutti.

Il dirigente scolastico ha presentato l’autore Curti, docente di Chimica e Tecnologie Chimiche negli Istituti Superiori, illustrando la sua biografia, leggendo delle poesie e sottolineandone la passione per la lettura e la scrittura. La referente del progetto ha, poi, affermato che «i docenti, consapevoli del ruolo fondamentale della lettura nel processo di formazione umana e culturale degli alunni, già da diversi anni, svolgono il progetto con la speranza che i giovani imparino ad andare oltre le apparenze e i luoghi comuni e sviluppino una mente libera capace di vagare nel mondo illimitato della conoscenza».

Il prof. Curti ha, invece, raccontato la sua esperienza di lettore e scrittore, che fin da piccolo si è appassionato alla lettura perché «i libri ti fanno compagnia, ti saziano l’anima e allargano le conoscenze». Ha poi risposto alle domande degli alunni incuriositi. I docenti, anche quest’anno, si sono detti soddisfatti dei risultati raggiunti.

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *