Redazione Paese24.it

Cerchiara, bimba morsa da una vipera mentre gioca davanti casa

Cerchiara, bimba morsa da una vipera mentre gioca davanti casa
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Morsa da una vipera mentre gioca davanti casa: trasferita d’urgenza presso l’ospedale Annunziata di Cosenza, la bimba, sottoposta al trattamento farmacologico che prevede il protocollo in questi casi, è fuori pericolo e sta bene. Si è conclusa per fortuna solo con un forte spavento la brutta avventura della bimba S.I., 5 anni, nata in Italia ma figlia di genitori extracomunitari del Marocco che abitano da alcuni anni in una campagna della frazione Piana di Cerchiara di Calabria.

La bimba stava giocando vicino casa quando è stata morsa da una vipera che si aggirava nei pressi dell’abitazione. E’ stata la stessa bimba a descrivere ai medici del 118 di Trebisacce intervenuti sul posto a fare una dettagliata descrizione del piccolo rettile che l’ha morsa ad un polso lasciando sulla sua tenera epidermide i due caratteristici buchini ed il relativo liquido velenoso che, se non trattato con urgenza, può portare alla morte anche perché, al contrario di quanto avveniva prima, la somministrazione urgente del siero anti-vipera non è più consigliabile in quanto può provocare effetti collaterali ancora più gravi. Da qui l’immediato trasferimento all’ospedale civile di Cosenza attrezzato per fronteggiare situazioni del genere. Intanto preoccupa non poco l’incremento di rettili ed in particolare di vipere registratosi in questo inizio del periodo caldo in tutto l’Alto Jonio da attribuire, forse, ad un inverno poco rigoroso oltre che ad un territorio siccitoso che diventa sempre più terreno fertile per i rettili.

 Pino La Rocca

Share Button

One Response to Cerchiara, bimba morsa da una vipera mentre gioca davanti casa

  1. Valerio Giovanni Russo 2015/06/05 at 11:16

    Salve,

    sono uno zoologo (in particolare erpetologo, ovvero esperto di rettili e anfibi) di origini cerchiaresi.

    Che sicurezza si ha che fosse una vipera? La bambina non potrebbe aver confuso l’animale con una delle tante specie, simili ma innocue, che abitano le nostre campagne? La presenza di veleno è stata confermata dai medici?La cosa più è importante è che la bimba stia bene, non ci sono dubbi a riguardo, ma sarebbe interessante capirne di più….

    Siete pregati però di non fare allarmismo sulla questione, non c’è alcun dato che possa confermare quello che voi definiti un “incremento” dei rettili, inoltre a parte casi limite, con le dovute precauzioni, essere morsi da una vipera è un evento estremamente raro.

    Cordiali saluti,

    VGR

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *