Redazione Paese24.it

A3, Viadotto Italia. «Possibile riapertura a luglio»

A3, Viadotto Italia. «Possibile riapertura a luglio»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Potrebbe essere riaperto entro luglio il tratto dell’A3 compreso tra gli svincoli di Laino Borgo e Mormanno, chiuso dal 2 marzo scorso a causa del crollo di una campata del viadotto Italia che ha provocato la morte di un operaio romeno. Ad affermarlo il procuratore generale di Catanzaro, Raffaele Mazzotta, a conclusione di una riunione che ha tenuto ieri (5 giugno) insieme ai magistrati della Procura di Castrovillari ed ai tecnici dell’Anas.

La Cgil e la Fillea Calabria e Castrovillari auspicano così che «alle dichiarazioni del procuratore possano seguire atti e progetti di responsabilità da parte di Anas per consentire la riapertura anche parziale del viadotto entro il 15 luglio» e, insieme ai lavoratori, faranno da subito «la loro parte rendendosi disponibili, con tutte le prerogative contrattuali e di sicurezza della maestranze, a lavorare a ciclo continuo su 24 ore e nei giorni festivi, in prossimità di una stagione estiva che rischia di essere disastrosa per Calabria e Sicilia». I sindacati, infine, stigmatizzano l’atteggiamento del governo centrale, regionale e provinciale e annunciano «l’immediata attivazione di ogni azione a tutela e risarcimento del disagio economico che stanno subendo i lavoratori, i cittadini, le attività di impresa e commerciali in conseguenza della chiusura e dei tempi incerti del ripristino dell’autostrada Salerno/Reggio Calabria».

Federica Grisolia

 

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *