Redazione Paese24.it

Nuova veste per la Scuola Media di San Basile

Nuova veste per la Scuola Media di San Basile
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Al centro dei lavori il risparmio energetico

Download PDF

«Non è solo un’opera strutturale, ma soprattutto un investimento sul futuro di questa comunità che crede ed investe nella formazione delle giovani generazioni, nel risparmio energetico e nella qualità ambientale». Così il sindaco di San Basile, Vincenzo Tamburi, commenta i lavori appaltati ed in corso di realizzazione che interesseranno nei prossimi mesi la Scuola Media del comune arbereshe. Tre diversi interventi nell’ottica dell’efficientamento energetico per il presidio scolastico cittadino che derivano da altrettanti progetti, curati con il supporto dell’ufficio tecnico comunale, inseriti nella programmazione delle misure nazionali del Governo a sostegno delle scuole e dell’istruzione.

Il primo appalto di 398.ooo€ vinto dalla ditta Zumpano di Lauropoli deriva dal progetto “Poi Energia” del Ministero dell’Ambiente che consentirà di far elevare l’istituto cittadino dalla attuale Classe D alle Classe A+ nel pieno rispetto delle buone pratiche di risparmio energetico e qualità ambientale. Il secondo appalto, vinto dalla ditta Massaro di Civita per un importo complessivo di 127.000€ (e realizzato in sinergia con l’Istituto Comprensivo di Fascineto), permetterà invece di riqualificare la parte esterna del plesso scolastico riammodernando tutti gli infissi, mentre il terzo di 204.000€, aggiudicato dalla ditta Basile di Francavilla, sarà di ausilio per rimettere a nuovo il tutto ed il terreno di gioco della palestra e realizzare quel consolidamento strutturale importante in una zona a rischio sismicità come quella del Pollino, proprio attingendo al fondo “Scuole sicure” del Governo Renzi.

Questo intervento corposo permetterà il risparmio della spesa energetica comunale, ma soprattutto una riduzione del 20% delle emissioni di gas effetto serra ed un incremento dell’utilizzo delle fonti rinnovabili, grazie all’impianto solare termico di cui si doterà la scuola della comunità arbereshe.

La redazione

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *