Redazione Paese24.it

Ss 106. Sindacati: «Sui lavori di ammodernamento si pronunci presto il Cipe»

Ss 106. Sindacati: «Sui lavori di ammodernamento si pronunci presto il Cipe»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

«Il territorio e la Calabria aspettano da decenni una nuova statale Ss 106 che metta in sicurezza gli automobilisti e colleghi adeguatamente il resto del Paese. La partenza dei lavori del macrolotto 3 Roseto Capo Spulico- Sibari è necessaria per il collegamento tra la Taranto-Sibari e l’autostrada Salerno-Reggio Calabria». E’ quanto hanno ribadito Cgil Cisl e Uil durante l’incontro svoltosi, qualche giorno fa, in Prefettura, con i sindaci del comprensorio e il prefetto Gianfranco Tomao, sottolineando «la necessità di dare corso speditamente all’iter del procedimento amministrativo che prevede il passaggio nel consiglio superiore dei lavori pubblici e poi al Comitato interministeriale programmazione economica (Cipe)».

«Le organizzazioni sindacali – si legge in una nota dei segretari generali Angelo Sposato (Cgil), Tonino Russo (Cisl) e Roberto Castagna (Uil) – si dichiarano fortemente preoccupate per il tentativo di ingerenze e pressioni da parte di privati verso le istituzioni, con il chiaro intento di bloccare il procedimento e mettere a rischio l’intero investimento». Cgil Cisl e Uil annunciano «forme eclatanti di mobilitazione qualora questo scellerato tentativo trovi sponda tra i diversi soggetti istituzionali. Il territorio, i cittadini e i lavoratori – conclude la nota – non possono aspettare oltremodo e pagare responsabilità di altri».

Federica Grisolia

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *