Redazione Paese24.it

Operazione “Purgatorio” in Calabria. Sgominato traffico di reperti archeologici

Operazione “Purgatorio” in Calabria. Sgominato traffico di reperti archeologici
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

ULTIM’ORA – I carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale di Cosenza e del R.o.s., stanno eseguendo (stamane, 20 luglio) un’ordinanza di custodia cautelare a carico di appartenenti ad un’organizzazione criminale dedita al traffico illecito di reperti trafugati dalle più importanti aree archeologiche della Calabria. Al centro delle indagini dei carabinieri, per la maxi operazione “Purgatorio” un articolato sodalizio criminale, diretta emanazione della cosca ‘ndranghetistica dei “mancuso”, egemone nella provincia di Vibo Valentia. Sono in corso numerose perquisizioni nelle province di Vibo, Catanzaro, Reggio Calabria, Napoli, Avellino, Roma e Asti.

La redazione

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *