Redazione Paese24.it

Cosenza, l’ultimo saluto a Marulla. In migliaia ai funerali del bomber

Cosenza, l’ultimo saluto a Marulla. In migliaia ai funerali del bomber
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Cosenza saluta per l’ultima volta il suo bomber. Si sono svolti nella giornata di ieri (martedì 21 luglio ndr)  presso la chiesa della Madonna di Loreto, i funerali di Gigi Marulla, vera e propria leggenda del Cosenza calcio, morto domenica scorsa per un infarto. Alle esequie erano presenti migliaia di persone; non solo tifosi e appassionati della squadra rossoblù (che hanno tributato il bomber con canti e inni), ma anche rappresentanti dell’amministrazione comunale della Città dei Bruzi ed ex compagni di squadra di Marulla. Fuori dalla chiesa campeggiava lo striscione con i colori rossoblù “si è fermato il tuo cuore non la tua leggenda, Ciao Gigi”.

Subito dopo le esequie, il carro funebre (sul quale è salito anche Padre Fedele Bisceglie, l’ex frate tifoso dei Lupi) ha fatto una breve tappa verso il quartiere popolare di via Popilia, dove Marulla ha aperto una scuola calcio, il Marca. Nel frattempo, il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ha confermato che lo stadio San Vito verrà intitolato al numero 9 rossoblù. «Onoreremo la sua memoria – ha detto il primo cittadino di Cosenza a Sky Sport -. La persona che era, oltre al calciatore, ha saputo lasciare una testimonianza di grandezza umana che, al momento della sua morte, è stata descritta, a ragione, come emblema di un tipo di calcio che non c’è più, carico di valori sportivi e non di mera immagine fine a se stessa. Gli intitoleremo la sua casa. Lo stadio San Vito diventera’ stadio Luigi Marulla».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *