Redazione Paese24.it

Oriolo, officina abusiva nascondeva munizioni. Un arresto e una denuncia

Oriolo, officina abusiva nascondeva munizioni. Un arresto e una denuncia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Un arresto e una denuncia ad Oriolo a carico di due uomini, C.F. di 32 anni e il suocero G.A.G. di 58 anni. Il primo, meccanico, esercitava abusivamente il mestiere e nei pressi della sua attività i carabinieri hanno rinvenuto contenitori con materiale di risulta altamente inquinante. E’ stato deferito in stato di libertà.

Nell’immobile dove ha sede l’officina, di proprietà del suocero, agricoltore, nel corso di una perquisizione (ieri, giovedì) sono state trovate, invece, 131 munizioni da guerra calibro 6,5 x 22 mm; 107 ogive e 126 bossoli della stessa tipologia. Per la detenzione illegale di questo materiale è scattato l’arresto, ma poi l’uomo è stato rimesso in libertà su disposizione dell’autorità giudiziaria. Il 58enne è stato anche deferito per la costruzione abusiva di tre locali adibiti al ricovero degli animali, siti presso lo stabile.

Vincenzo La Camera

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *