Redazione Paese24.it

Trebisacce, l’antico borgo rivive con una notte di poesia

Trebisacce, l’antico borgo rivive con una notte di poesia
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’antico borgo di Trebisacce, addormentato e silenzioso per gran parte dell’anno, all’improvviso si anima e riprende vita grazie al miracolo della poesia. Il merito è dell’associazione culturale “L’Albero della memoria” del prof. Piero De Vita che, nella scia della sua tradizionale vocazione al recupero ed alla valorizzazione del patrimonio artistico-culturale, col patrocinio dell’amministrazione comunale e nel segno della “Bandiera Blu”, organizza l’evento “Sempre caro mi fu quest’ermo colle”, il Festival della Poesia 2015” arrivato alla sua XIV edizione che quest’anno avrà come filo conduttore il mare e la tradizione marinara di Trebisacce.

L’appuntamento per tutti quelli che hanno a cuore la poesia e sono legati alla memoria storica di questo paese è alle ore 21.00 di lunedì 3 agosto presso l’antica Fontana del Cannone che, come unica fonte di approvvigionamento idrico e per abbeveraggio degli animali, rappresenta uno spaccato dell’antica Trebisacce.

Pino La Rocca

 

Share Button

One Response to Trebisacce, l’antico borgo rivive con una notte di poesia

  1. piero de vita 2015/08/02 at 02:05

    MARE, TRADIZIONE, VALORIZZAZIONE DEI BENI STORICI COME LA FONTANA DEL CANNONE. L’ARTICOLO HA COLTO IL SENSO DELLA NOSTRA OPERAZIONE CULTURALE E VI RINGRAZIO COME PAESE 24 E RINGRAZIO IN PARTICOLARE IL GIORNALISTA PINO LA ROCCA, SEMPRE ATTENTO E SOLIDALE.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *