Redazione Paese24.it

Oliverio visita le incompiute. Tour della Calabria tra le opere fantasma

Oliverio visita le incompiute. Tour della Calabria tra le opere fantasma
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Mario Oliverio fa tappa tra le opere incompiute della Calabria. Il Governatore della Calabria ha dato il via, nella giornata di lunedì 3 agosto, a un vero e proprio tour dell’intera Regione che lo porterà, di volta in volta, a visitare le più importanti opere infrastrutturali rimaste incompiute, nel corso degli anni, nel territorio calabrese. La prima tappa è stata la Trasversale delle Serre; il sopralluogo ha preso il via dallo svincolo autostradale “Serre/Strada Provinciale Fondo Valle Mesima”. Nel corso del suo giro di verifica, il presidente della Regione è stato accompagnato dal deputato del  Pd Bruno Censore, da alcuni tecnici dell’Anas e dai sindaci e dagli amministratori dei comuni del vibonese e del catanzarese interessati alla costruzione dell’opera. Il sopralluogo è servito al presidente Oliverio per constatare lo stato di avanzamento dei lavori del nuovo svincolo, lo stato della progettazione per il superamento del Colle “Scornari”, tratto per il quale a marzo scorso la Giunta regionale ha stanziato 14 milioni e 400 mila euro, ed è proseguito lungo l’intero tracciato, passando, nel territorio catanzarese,  attraverso alcuni tratti, come quello di Torre Ruggero-Chiaravalle e quello di Augusto-Gagliato che sono stati quasi completati da alcuni anni e che, per motivi banali, non sono stati ancora aperti al transito.

Il tratto di Augusto-Gagliato, in particolare, rappresenta un vero paradosso se si considera che la sua apertura sembra essere ostacolata solo dalla mancata installazione dei guardrail a margine della carreggiata. Il Governatore, dopo aver verificato personalmente che gli impedimenti che bloccano l’apertura di quest’ultimo tratto appaiono davvero risibili, ha immediatamente contattato telefonicamente il presidente dell’Anas, l’ingegnere Gianni Vittorio Armani, per segnalare la problematica. Armani, dal canto suo, si è mostrato immediatamente attento e pronto a recepire le sollecitazioni del presidente Oliverio.

«Su questa importantissima opera infrastrutturale –ha detto Oliverio al termine del sopralluogo – porrò la mia costante e continua attenzione, perché siano rimossi tutti gli ostacoli che impediscono l’accelerazione e la conclusione dei lavori dei lotti in costruzione e l’opera ultimata, che è una delle più importanti trasversali del Mezzogiorno, sia consegnata al più presto alle popolazioni che l’attendono da decenni».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *