Redazione Paese24.it

Rossano. Antoniotti ai giovani avvocati: «Riapertura Tribunale, io non mi arrendo»

Rossano. Antoniotti ai giovani avvocati: «Riapertura Tribunale, io non mi arrendo»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Sulla questione tribunale Antoniotti non si arrende. Il sindaco di Rossano, nel corso della riunione del nuovo direttivo della sezione cittadina dell’Aiga (Associazione italiana giovani avvocati ndr) è tornato a parlare nuovamente della chiusura del presidio di giustizia cittadino. Antoniotti, dopo aver fatto l’in bocca al lupo e augurato buon lavoro al nuovo presidente dell’Aiga, l’avvocato Mauro Mitidieri, ha voluto rimarcare che «chi continua a bisbigliare una mia resa nella battaglia per il Tribunale stia tranquillo, perché non indietreggerò rispetto alle mie posizioni. Attraverso le quali ho sempre rivendicato il sacrosanto diritto alla giustizia dei cittadini di questo territorio. È palese che le decisioni del Governo e della politica abbiano decretato la chiusura del presidio di Rossano, ma continuiamo a rimanere attivi su più fronti per intraprendere ogni utile iniziativa che miri alla riapertura del palazzo di giustizia».

«Nessuno- ha continuato Antoniotti – può scaricare colpe su questo sindaco che insieme a tanti altri suoi colleghi, ogni giorno, è impegnato per tutelare i diritti dei cittadini dal saccheggio continuo attuato da un Governo nazionale che sta spogliando i comuni del meridione di tutti i servizi. Ecco perché, non ammetto e sono inaccettabili le urla di qualche sprovveduto contro questa amministrazione comunale che, al contrario, ha il pieno merito di averci messo la faccia e di continuare a spendersi in questa triste vicenda. Ma l’elezione di Mauro Mitidieri alla guida dell’Aiga è una speranza. Perché – ha concluso Antoniotti – garantisce continuità alla voglia di proseguire, fino alla fine, in una battaglia giusta per la riapertura del Tribunale, per i cittadini e per la riaffermazione della giustizia».

Pasqualino Bruno

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *