Redazione Paese24.it

Bomba d’acqua sullo Jonio cosentino. Strade allagate e smottamenti

Bomba d’acqua sullo Jonio cosentino. Strade allagate e smottamenti
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’intera fascia jonica cosentina in ginocchio per le abbondanti piogge. Un violento nubifragio si è abbattuto, nelle ultime ore, nella Sibaritide con danni ingenti. Alcuni sindaci, intanto, hanno chiesto alla Regione e  al Governo centrale lo stato di calamità. Fiumi in piena, strade allagate, fango in garage e case a piano terra. Tante le chiamate ai Vigili del Fuoco che, da stamani, sono impegnati, con uomini e mezzi, su tutto il territorio per riuscire ad esaudire le numerose richieste di intervento. In azione anche le pompe idrovore per prosciugare l’acqua che ha invaso completamente box e abitazioni (nella foto in alto, Rossano scalo). Un dissesto idrogeologico che ha messo in difficoltà i diversi comuni dello jonio cosentino.

Rossano centro storico

Rossano centro storico

In tilt le linee telefoniche, in alcune zone, oltre alla mancanza di corrente elettrica, ma anche il traffico su tutte le strade urbane ed extraurbane. Tanta la paura negli abitanti dell’intera area urbana Corigliano-Rossano per la violenta “bomba d’acqua” che si è abbattuta, in queste ore, sulla fascia jonica in cui si sono registrati smottamenti e disagi per l’intera popolazione. Sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco, sono presenti tutte le forze dell’ordine, i volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana.

Antonio Le Fosse

Mentre pubblichiamo questo articolo ci giungono segnalazioni di gravi danni a Rossano per le forti piogge.

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *