Redazione Paese24.it

Alluvione Rossano, centinaia gli sfollati. Ed è ancora allerta meteo

Alluvione Rossano, centinaia gli sfollati. Ed è ancora allerta meteo
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa

Il sindaco Antoniotti: «Non uscite di casa»

Download PDF

Sono circa 500 gli sfollati, tra residenti e turisti delle numerose attività ricettive presenti sulla costa jonica, a causa del violento nubifragio che si è abbattuto su Rossano e Corigliano Calabro. Presso il centro di accoglienza del PalaEventi di via Candiano, a Rossano – dove è arrivato anche l’arcivescovo della diocesi Rossano-Cariati, monsignor Giuseppe Satriano – la Protezione Civile regionale, con la collaborazione della Caritas e delle associazioni di volontariato, ha allestito una cucina da campo per offrire pasti caldi. Inoltre, il responsabile dell’associazione “Giardino dell’Infanzia” ha fatto sapere di aver messo a disposizione degli sfollati 13 posti nido, con culle e tutto il necessario per accudire bambini e neonati. Secondo gli ultimi aggiornamenti (ore 19.30) diffusi dal Comune di Rossano è in arrivo anche personale dell’esercito e del Genio civile in supporto al personale della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco nelle operazioni strutturali di soccorso e pulizia delle strade invase da acqua e detriti.

Il sindaco di Rossano, Giuseppe Antoniotti, invita i cittadini a «rimanere nelle case e di uscire solo in caso di stretta necessità. Questo per consentire il migliore deflusso del traffico e di portare pieni soccorsi a quanti, sfollati, sono ospitati nelle due strutture di accoglienza. La situazione è sotto controllo: stiamo rifornendo di acqua e viveri tutti i cittadini del centro di accoglienza di via Candiano e località Sant’Angelo. Abbiamo organizzato un piano di interventi, grazie al supporto delle ditte private cittadine, per ripristinare l’argine del fiume Citrea».

Intanto, è stata diramata un’altra allerta meteo (con livello 3) per le prossime 12 ore.

f.g.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *