Redazione Paese24.it

Castrovillari, nuove frontiere del turismo. Valorizzazione dell’ex tracciato ferroviario

Castrovillari, nuove frontiere del turismo. Valorizzazione dell’ex tracciato ferroviario
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

L’antico tracciato ferroviario Spezzano Albanese-Lagonegro diventerà una “green way”. Grazie al contributo del Gal Pollino che ha finanziato il progetto, il vecchio tracciato ferroviario a scartamento ridotto della tratta calabro-lucana sarà valorizzato per consentire a chiunque di ammirare e conoscere il territorio, attraverso un percorso di mobilità dolce. Una “strada verde”, dunque, per valorizzare l’ex ferrovia, che andrà così a qualificare l’offerta turistica locale. Il “Progetto Intercomunale di valorizzazione degli antichi tracciati” – quale parte integrante del Pisl: “Attraversando Natura: i luoghi dell’acqua e della storia tra il Pollino e la Valle dell’Esaro” – è stato presentato dal Comune di Castrovillari, guidato da Mimmo Lo Polito, a cui ha contribuito l’attuale assessore senza portafoglio Giovanna Castagnaro.

L’antico tracciato sarà dotato di opportuna segnaletica stradale costituita da numerosi elementi, che verranno posizionati lungo tutta la tratta di competenza del comune di Castrovillari, per circa km 7,5. Essa si comporrà di una serie di tabelloni muniti di QR code e relativa applicazione software del punto taggato, in collegamento al sito web dedicato al progetto.

«L’idea – si legge in una nota del sindaco Lo Polito – è quella di creare un brand che identifichi un territorio esteso, cuore pulsante del Parco nazionale più grande d’Italia».

Federica Grisolia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *