Redazione Paese24.it

Villapiana, Consiglio comunale per «uscire da gogna mediatica e tornare a parlare di opere in chiave turistica»

Villapiana, Consiglio comunale per «uscire da gogna mediatica e tornare a parlare di opere in chiave turistica»
Diminuisci Risoluzione Aumenta Risoluzione Dimensioni testo Stampa
Download PDF

Uscire in fretta dalla gogna mediatica e riportare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle importanti opere di cui si sta attrezzando la cittadina jonica per accrescere il livello di vivibilità in chiave turistica. E’ quello che ha invocato il sindaco Roberto Rizzuto aprendo i lavori del consiglio comunale di Villapiana (nella foto) ed elencando i lavori in fase di completamento: il completamento del Lungomare al Lido che sarà inaugurato tra poco, le “rotonde” realizzate allo Scalo e al Lido per snellire il traffico e aumentare la sicurezza stradale ed i lavori in itinere: la palestra scolastica e piazza Berlinguer al Lido, un parco-giochi presso la Fonte Grande dello Scalo e, nel centro storico, il completamento di palazzo Gentile e la riqualificazione della piazzetta adiacente e inoltre la riqualificazione di piazza Fratelli Bandiera. L’impegno profuso per la realizzazione di queste opere pubbliche è stato apprezzato e sottolineato dalla stessa Minoranza per bocca del capo-gruppo Battista Fioravanti e di Saverio De Luca e dell’indipendente Franco Cesarini.

Una Minoranza tornata irrobustita e compatta tra i banchi del consiglio dopo l’abbandono dei lavori dell’ultimo consiglio comunale per divergenze consumatesi soprattutto con il presidente del consiglio Pasquale Falbo. In apertura dei lavori e dopo l’intervento introduttivo del sindaco le incomprensioni sono state chiarite e nel consiglio comunale si è ristabilito il clima collaborativo che, nel rispetto dei ruoli, contraddistingue da sempre il rapporto tra Maggioranza ed Opposizione. E’ stata così chiarita la questione dell’incarico straordinario conferito al “pensionato” Francesco Zito per la dirigenza del servizio di ragioneria ed è stato anche chiarito, a seguito di un botta e risposta tra lo stesso Fioravanti e l’assessore Leone, l’avvicendamento dell’ingegnere Antonucci con l’imprenditore Sposato alla guida della BSV, la municipalizzata che, secondo i desiderata dell’assessore Leone, deve aspirare alla gestione dei rifiuti ed alla raccolta differenziata di tutti i paesi del Comprensorio «altrimenti – ha detto Leone – se dovrà gestire solo le risorse di Villapiana, tanto vale che il comune faccia per sé.

In ogni caso – ha aggiunto Leone – il problema dei rifiuti diventa per tutti noi una priorità assoluta che dobbiamo affrontare e risolvere con una raccolta differenziata “avanzata”, altrimenti sarà il fallimento totale per Villapiana e per tutti i paesi costieri che fanno turismo». Dopo il prologo iniziale e dopo aver ristabilito un sano clima di collaborazione reciproca, il consiglio ha approvato gli altri punti all’o.d.g. che prevedevano, tra l’altro, la Variante al Piano di Spiaggia, la modifica allo Statuto della BSV e l’approvazione del rendiconto economico del 2011.

Pino La Rocca

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *